Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Contributo annuo in conto occupazione alle imprese artigiane che assumono apprendisti
Legge regionale n. 12 del 13 agosto 2001

Dove rivolgersi:
Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Direzione generale del turismo, artigianato e commercio
Servizio sostegno alle imprese
Viale Trieste, 105- 09123 Cagliari
Tel:070/6067632 Fax:070/6067760
Email:
Indirizzo emailtur.sostegnoimprese@regione.sardegna.it
Indirizzo emailtur.sostegnoimprese@pec.regione.sardegna.it
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico del Turismo Artigianato e Commercio
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067035 Fax:070/6068031
Email:
Indirizzo emailtur.urp@regione.sardegna.it

Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 17 alle 18
Destinatari:
Imprese artigiane individuali, societarie, cooperative e consortili
Requisiti:
- essere iscritti all'albo delle imprese artigiane;
- avere sede legale in Sardegna;
- essere in regola con il Durc, che abbiano proceduto all’assunzione di uno o più apprendisti a far data dall’entrata in vigore della legge, con una media di ore lavorate, per singolo apprendista, non inferiore alle 104 ore mensili.
Termini di presentazione:
Le domande di contributo per le assunzioni avvenute nel 2012 dovranno essere presentate partire dal 27 ottobre e sino al 5 dicembre 2014.

La domande, complete della documentazione dovranno essere inviate tramite raccomandata al seguente indirizzo:
Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio
Servizio sostegno alle imprese
viale Trieste, 105 – 09123 Cagliari.
Documentazione:
Domanda di contributo, a cui deve essere allegata la seguente documentazione obbligatoria:
a) copia della comunicazione inoltrata al competente Ufficio per il lavoro attestante l’assunzione degli apprendisti oggetto di richiesta di contributo e, in caso di avvenuta cessazione, copia della comunicazione inoltrata al competente Ufficio per il lavoro;
b) copia del contratto di apprendistato sottoscritto dal lavoratore e dall’impresa al momento dell’assunzione;
c) eventuale certificato di disabilità relativo agli apprendisti assunti;
d) copia buste paga vidimate dall’Inail e firmate dal lavoratore, relative al periodo per il quale si richiedono i contributi; il periodo è da intendersi dal mese di assunzione almeno fino al mese precedente l’invio della domanda stessa mentre, in caso di avvenuta cessazione del contratto, dalla data di assunzione fino al mese di cessazione;
e) codice Iban.

Nel caso in cui si presentino le seguenti condizioni dovrà, inoltre, essere inoltrata la seguente documentazione:
- precedenti periodi di apprendistato già effettuati: copia della scheda anagrafica dell’apprendista;
- servizio militare: copia del foglio di congedo illimitato rilasciato dalla competente Autorità e comunicazione scritta all’Ufficio del Lavoro attestante la regolare ripresa dell’attività lavorativa;
- malattia e/o infortunio: tutta la documentazione medica attestante la malattia e/o l’infortunio e comunicazioni inviate all’Inail;
- maternità: certificazione medica attestante l’inizio e la fine del periodo di maternità, e comunicazione scritta dell’impresa concernente l’eventuale riduzione dell’orario di lavoro;
- licenziamento per giusta causa e giustificato motivo: tutte le comunicazioni formali intervenute tra il lavoratore e l’impresa, nonché all’Ufficio del Lavoro, così come previsto dai rispettivi contratti collettivi nazionali del lavoro.
Modulistica:
Domanda di contributo [file .pdf]

Costo:
1 marca da bollo da 16 euro da applicare alla domanda

Descrizione del procedimento:
La Regione concede alle imprese artigiane un contributo annuo in conto occupazione per ogni soggetto assunto con contratto di apprendistato.

L'ammontare del contributo è pari a euro 3615,20 per il primo anno di attività, euro 2582,28 per il secondo, euro 2065,83 per il terzo e euro 1549,37 per i successivi; se l'assunzione riguarda un disabile l'importo del contributo è incrementato del 30%.
Se il contratto di apprendistato viene trasformato in contratto a tempo indeterminato il contributo è concesso per ulteriori 2 anni nella misura prevista per l'anno che precede l'assunzione a tempo indeterminato. Sono ammesse le domande delle imprese che hanno proceduto all'assunzione di apprendisti, con una media di ore lavorate non inferiore alle 104 mensili, dopo l'entrata in vigore della legge.

Le imprese artigiane interessate possono presentare la domanda al Servizio sostegno delle imprese dell'Assessorato del Turismo che, entro 60 giorni, provvede all'istruttoria, alla verifica della documentazione prodotta dall'impresa richiedente e alla richiesta del DURC. Il Direttore del Servizio autorizza quindi la concessione del contributo con apposita determinazione.
Il contributo verrà erogato in quote annuali alla fine di ciascun anno dalla data di assunzione del dipendente oggetto della provvidenza o in frazione di anno, in caso di cessazione anticipata del contratto.
Nel caso di inammissibilità della domanda, di diniego o di esclusione dal contribuito, il Servizio ne darà comunicazione all'impresa interessata specificando le relative motivazioni.

Entro i 10 giorni successivi dalla ricezione della determinazione del Direttore del Servizio, l'ente gestore del fondo dispone l'erogazione del contributo.

Nell'ipotesi in cui si determinasse carenza di fondi si procederà all'istruttoria delle pratiche sulla base della data di presentazione della domanda, a parità di data sulla base della data di completamento della documentazione e a parità di quest'ultima, sulla base della data di assunzione.

Entro 90 giorni dal decorso dell’annualità di servizio o dalla cessazione del rapporto di apprendistato, l’impresa destinataria del contributo stesso dovrà inviare al Servizio la documentazione (buste paga relative all’ulteriore annualità compiutasi) attestante l’effettuazione delle prestazioni lavorative per il periodo interessato. Sulla base di tale documentazione e dopo la verifica della regolarità contributiva, il Direttore del Servizio autorizzerà l’Ente gestore a provvedere alla liquidazione dell’annualità interessata.

Responsabile del procedimento:
Marianna Usala 070.6067632 musala@regione.sardegna.it

Responsabile del provvedimento finale:
Direttore del Servizio
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza