Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Agevolazioni per gli elettori sardi residenti all'estero
Dove rivolgersi:
Per gli elettori: COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE
Per i comuni:
Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione
Servizio delle attività amministrative, di controllo e dei supporti direzionali
Via Posada, 1 - 09122 Cagliari
Tel:070/6066015
Email:
Indirizzo emailaffari.generali@pec.regione.sardegna.it
Indirizzo emailaagg.affari.generali@regione.sardegna.it
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico degli Affari Generali e della società dell'informazione
Via Posada, 1 - 09122 Cagliari
Tel:070/6067025 Fax:070/6066108
Email:
Indirizzo emailaagg.urp@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: Dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 17
Destinatari:
- elettori sardi residenti all'estero;
- comuni della Sardegna.
Requisiti:
Gli elettori devono:
- essere iscritti all'Anagrafe italiana residenti all'estero (Aire) di un Comune sardo (possono beneficiare dell'agevolazione anche gli elettori per i quali la procedura di iscrizione sia ancora in corso, se attestata dall’Ufficio consolare dello Stato estero di provenienza);
- aver espresso il proprio voto;
- dimostrare con i biglietti dell'intero viaggio di essere arrivati al Comune sardo non prima dei due mesi antecedenti la data delle votazioni e ripartire verso il Paese estero di residenza entro i due mesi successivi alle votazioni.

Non hanno, invece, diritto al contributo gli elettori che si trovano all’estero per motivi di studio o per lavoro a tempo determinato che non possono, per legge, trasferire la residenza all’estero.
Termini di conclusione del procedimento:
30 giorni
Termini di presentazione:
gli elettori interessati devono richiedere il contributo al Comune prima del rientro al Paese estero.


Documentazione:
Documentazione che l'elettore deve presentare al Comune in cui ha votato:
- tessera elettorale o autorizzazione sostitutiva della stessa, vidimata presso la sezione elettorale e attestante l’avvenuta votazione;
- documento d'identità;
- biglietti e carte d’imbarco di andata e ritorno da cui risulti che il viaggio è stato effettuato entro i termini indicati alla voce "requisiti";
- nel caso in cui il viaggio sia effettuato con un'auto propria, l'interessato dovrà presentare un documento che ne dimostri la proprietà.

Documentazione che il Comune deve presentare alla Regione:
- richiesta di rimborso (allegato D);
- dichiarazione in cui l’elettore e il funzionario del Comune attestano il rispetto delle condizioni per l’accesso all’agevolazione e l'avvenuto pagamento del contributo (allegato B o, per il turno di ballottaggio, B1);
- elenco nominativo degli elettori ammessi a contributo.

La documentazione deve essere compilata sui modelli disponibili nella sezione modulistica e inoltrata via pec all'indirizzo: affari.generali@pec.regione.sardegna.it
Modulistica:
Per i cittadini:
- modulo per la delega al ritiro del rimborso [file .rtf]

Per i comuni:
- allegato D - richiesta di rimborso [file .rtf]
- allegato B - dichiarazione sul rispetto delle condizioni per l’accesso all’agevolazione e l'avvenuto pagamento [file .rtf]
- allegato B1 - dichiarazione sul rispetto delle condizioni per l’accesso all’agevolazione e l'avvenuto pagamento per ballottaggio [file .rtf]
- elenco nominativo degli elettori ammessi a contributo
[file .xls]
[file .ods]


Descrizione del procedimento:
Gli elettori sardi iscritti all'Anagrafe italiana residenti all'estero (e quelli che hanno in corso la procedura di iscrizione, attestata dall’Ufficio consolare dello Stato estero di provenienza) hanno diritto ad un contributo per la partecipazione al voto. In particolare, l'agevolazione è prevista per le elezioni comunali, le elezioni provinciali, le elezioni regionali e per i referendum abrogativi e consultivi a carattere strettamente regionale.

Il contributo è commisurato alle spese di viaggio effettivamente sostenute (vedi note), fino a un massimo di 250 euro per gli elettori provenienti da paesi europei e di 1.000 euro per gli elettori provenienti da paesi extraeuropei.
In caso di ballottaggio, l'elettore rientrato all'estero che affronta un nuovo viaggio ha diritto a un ulteriore contributo, se dimostra l'avvenuto spostamento tramite i biglietti di viaggio relativi all'intero tragitto.

L'interessato deve presentarsi presso il Comune nel quale ha votato e consegnare al funzionario incaricato la documentazione precedentemente indicata.
Il contributo sarà erogato all’interessato dall'Amministrazione comunale soltanto se la documentazione presentata sarà completa.
Solo successivamente il Comune potrà richiedere il rimborso alla Regione, che provvederà a rimborsare all'Ente le somme anticipate unicamente se la richiesta sarà accompagnata da tutta la documentazione prevista.

Responsabile del procedimento:
Maria Gorini (070 606 7834; mgorini@regione.sardegna.it)

Sostituto responsabile del procedimento:
Antonello Pellegrino (070 606 6100; apellegrino@regione.sardegna.it)

Responsabile del provvedimento finale:
il direttore del servizio
Normativa di Riferimento:
- Legge regionale n. 9 del 12/03/1984 - Norme per agevolare l'esercizio del diritto al voto dei cittadini sardi residenti all'estero, per il rinnovo del Consiglio Regionale della Sardegna
- Legge regionale n. 18 del 30/05/1989, art. 91 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale della Regione - Legge finanziaria 1989
- Legge regionale n. 7 del 15/01/1991, artt. 3 e 5 - L'emigrazione
- Legge regionale n. 17 del 20/04/1993, art. 46 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 1993
- Legge regionale n. 27 del 09/06/1994, art. 10, commi 4, 5 e 6 - Modifiche alla legge regionale 29 gennaio 1994, n. 2 ''Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 1994''
- Legge regionale n. 8 del 08/03/1997, art. 41 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 1997
- Delibera della Giunta Regionale n. 39/19 del 15/07/2008 - Indirizzi per la semplificazione amministrativa delle procedure di richiesta e di rendicontazione dei finanziamenti regionali.
- Decreto Legge n. 1 del 24/01/2012, art. 35, comma 8-13 - Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitivita' [Decreto-Legge convertito dalla L. 24 marzo 2012, n. 27]
- Legge regionale n. 12 del 23/05/2013, art. 4, comma 7 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 2013
- Delibera della Giunta Regionale n. 37/8 del 21/07/2015 - Competenze relative all'erogazione del contributo per la partecipazione alle consultazioni elettorali ai cittadini emigrati e iscritti nelle liste elettorali dei Comuni della Sardegna. Integrazione Delib.G.R. n. 7/6 del 17.2.2015.
- Circolare del Direttore del Servizio Prot. n. 5728 del 01/09/2015 - Elezione diretta dei Sindaci e dei Consigli Comunali dei Comuni della Sardegna. Turno amministrativo 2015 e Ballottaggio. Rimborso contributi nelle spese di viaggio agli elettori emigrati all'estero [file .pdf]
- Circolare del Direttore del Servizio n. 2633 del 14/04/2016 - Consultazioni elettorali per il turno amministrativo del 05/06/2016, con eventuale turno di ballottaggio del 19/06/2016. Rimborso spese viaggio agli elettori residenti all'estero.
Note:
Sono incluse nel contributo le spese riconducibili all’elettore per viaggio in aereo, nave (compreso costo passaggio dell’auto di proprietà), treno e autobus extraurbani, mentre sono escluse le spese per pedaggi autostradali, taxi, autonoleggio (con o senza conducente), rimborso chilometrico carburante e parcheggio.
Allegati e collegamenti:
risposte ai quesiti più frequenti (FAQ), aggiornate al 25 febbraio 2014 [file .pdf]
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza