Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Contributi per l'ammodernamento delle aziende agricole
Programma di sviluppo rurale (PSR) della Regione Sardegna 2007/2013, misura 121

Dove rivolgersi:
Per informazioni sulle modalità di utilizzo della procedura informatica è possibile contattare il Supporto tecnico Siar
Tel:070/6066234; 070/6066357
Email:
Indirizzo emailsiar.supportotecnico@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e nel pomeriggio dalle 15 alle 18

La documentazione cartacea deve essere inviata ai Servizi territoriali di Argea competenti per territorio (consulta l'elenco nel campo allegati)
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Agricoltura e Riforma Agro-Pastorale
Via Pessagno n. 4 - 09126 Cagliari
Tel:070/6067034 Fax:070/6066286
Email:
Indirizzo emailagr.urp@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio lunedì e mercoledì dalle 16 alle 17
Destinatari:
Imprese agricole, singole o associate (cooperative, consorzi di cooperative, società agricole)
Requisiti:
a) le imprese agricole devono essere situate nel territorio regionale ed essere iscritte nel registro delle imprese della CCIAA, nelle sezioni speciali riservate alle imprese agricole;
b) gli agricoltori non devono aver compiuto 65 anni; per le persone giuridiche il requisito deve essere posseduto da almeno un socio (o socio accomandatario) nel caso di società di persone o di società cooperative e da almeno un amministratore nel caso di società di capitali;
c) la dimensione economica aziendale deve essere pari ad almeno 12 mila euro di Rls (reddito lordo standard);
d) gli imprenditori agricoli devono avere la disponibilità giuridica dei terreni nei quali intendono effettuare gli investimenti per una durata residua pari ad almeno 7 o 12 anni a seconda dell'investimento (beni mobili oppure beni immobili), con l'impegno di garantire la disponibilità per lo stesso periodo anche di tutte le altre superfici necessarie al dimensionamento dell'intervento;
e) gli imprenditori devono rispettare le norme comunitarie in vigore, applicabili all'investimento interessato;
f) gli imprenditori devono rispettare il requisito dell'affidabilità;
g) gli imprenditori devono aver costituito o aggiornato il proprio fascicolo aziendale (documento cartaceo ed elettronico riepilogativo dei dati aziendali, finalizzato all'aggiornamento, per ciascuna azienda, dei dati anagrafici, ubicazione, sede legale, dati di produzione, trasformazione, commercializzazione).

I requisiti devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda online, ad eccezione della disponibilità dei terreni non in proprietà che può essere perfezionata dopo aver fatto domanda e comunque prima della concessione dell'aiuto.
Termini di presentazione:
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 21 febbraio 2014.
Il termine per la presentazione della documentazione cartacea è scaduto il 28 febbraio 2014.
Documentazione:
La domanda di contributo dovrà essere presentata on-line all'indirizzo internet http://intranet.sardegnaagricoltura.it
Completata la compilazione telematica della domanda, l'imprenditore dovrà stamparne una copia, firmarla e presentarla a mano o tramite raccomandata con avviso di ricevimento o tramite corriere espresso al Servizio territoriale di Argea Sardegna competente, completa della fotocopia di un valido documento d'identità.

La domanda dovrà essere inserita in busta chiusa, in cui dovrà essere indicato:
- il CUAA del richiedente;
- la dicitura della misura 121;
- il numero della domanda di contributo assegnato dal Siar.

PROGETTI DI DETTAGLIO (da presentare entro 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria) costituiti da:
- piano aziendale e business plan;
- computo metrico;
- preventivi;
- disegni;
- cartografia;
- altra documentazione (autorizzazioni, dichiarazioni sostitutive, attestazione sostenibilità investimento...).
Il progetto deve essere redatto da un tecnico libero professionista abilitato e iscritto al rispettivo ordine/collegio professionale.
Modulistica:
Piano di sviluppo aziendale e business plan (allegato E) [file .rtf]

Massimale agevolazione:
Il volume massimo di investimento ammissibile per azienda (IVA esclusa, ma comprese le spese generali) è fissato in 300 mila euro.

Il contributo è pari al 40% degli investimenti riconosciuti ammissibili per le aziende situate in zone non svantaggiate e al 50% per quelle che si trovano in zone con svantaggi naturali. Per i giovani agricoltori le percentuali di aiuto possono raggiungere, rispettivamente, il 50% e il 60%.
cofinanziamento:
La restante parte, non coperta dal finanziamento pubblico, è a carico dei beneficiari.

Descrizione del procedimento:
La misura 121 "Ammodernamento delle aziende agricole" prevede un aiuto alle imprese agricole per la realizzazione di investimenti di ammodernamento delle strutture e per l'introduzione di tecnologie innovative.

I comparti produttivi interessati sono i seguenti:
- ovicaprino
- suinicolo
- bovino da carne
- bovino da latte
- apicoltura
- avicunicolo (allevamento di polli e conigli)
- olivicolo
- ortofrutticolo
- florovivaismo
- piante aromatiche e officinali
- cerealicolo
- vitivinicolo
- settori minori: colture oleoproteaginose (girasole, soia), foraggere, sementiere, allevamento selvaggina, elicicoltura (allevamento della chiocciola).

L'Assessorato dell'Agricoltura approva il bando e la modulistica. Argea Sardegna, invece, è l'ente incaricato di ricevere, istruire, selezionare e controllare le domande di aiuto e pagamento.
Verificata l'ammissibilità delle domande e sulla base del punteggio attribuito dalla procedura informatica di compilazione delle domande, Argea predisporrà la graduatoria unica regionale.

Gli ammessi in graduatoria dovranno presentare, entro 60 giorni, i progetti di dettaglio. Argea, istruiti i progetti, emetterà il provvedimento di approvazione e di concessione del contributo.
Il soggetto autorizzato al pagamento degli aiuti è Agea.
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza