Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Contributi per l'abbattimento dei costi dei servizi essenziali
Programma di azioni di contrasto alla povertà - anno 2013 - linea di intervento 2

Ultimo aggiornamento: 2013-11-21 17:16:30

Dove rivolgersi:
COMUNE DI RESIDENZA
Assessorato dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale
Servizio programmazione e integrazione sociale
Settore dell'integrazione sociale
Via Roma 253 - 09123 Cagliari
Tel:070/6065317 Fax:070/6065438
Email:
Indirizzo emailsan.prog.integrsociale@regione.sardegna.it
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico delle Politiche sociali
Via Roma, 253 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067066 Fax:070/6065438
Email:
Indirizzo emailsan.politichesociali.urp@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 17 alle 18
Destinatari:
Soggetti attuatori dell’intervento: comuni della Sardegna.

Beneficiari dell’intervento: persone e famiglie con reddito pari o inferiore alla soglia di povertà (vedi voce requisiti).
Requisiti:
possono accedere ai contributi le famiglie con un reddito annuo pari o inferiore alle seguenti soglie di povertà, calcolate secondo il metodo dell'Indicatore della situazione economica equivalente (Isee):
- 1 componente: 7.134 euro;
- 2 componenti: 7.573 euro;
- 3 componenti: 7.752 euro;
- 4 componenti: 7.878 euro;
- 5 componenti: 7.927 euro;
- 6 componenti: 8.026 euro;
- 7 o più componenti: 8.039 euro.
Termini di presentazione:
le richieste di contributo devono essere presentate entro i termini stabiliti dai singoli comuni.
Documentazione:
gli interessati devono presentare al Comune di residenza la seguente documentazione:
- domanda di contributo;
- certificato Isee, riferito all'ultimo anno disponibile al momento della presentazione della domanda;
- dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante i costi sostenuti per le spese ammesse al contributo (vedi voce descrizione);
- documentazione (o dichiarazione sostitutiva di certificazione) idonea ad attestare eventuali variazioni significative della composizione del nucleo familiare oppure della situazione reddituale o patrimoniale intervenute nel periodo tra l’ultima dichiarazione dei redditi e il momento della presentazione della domanda.
Descrizione del procedimento:
Anche per il 2013, la Regione ha approvato un programma di azioni per contrastare la povertà, articolato in tre linee d’intervento:
1) concessione di sussidi a favore di persone e nuclei familiari in condizioni di accertata povertà;
2) concessione di contributi per l’abbattimento dei costi dei servizi essenziali;
3) concessione di sussidi per lo svolgimento del servizio civico comunale.

La linea di intervento 2 prevede l’erogazione di contributi, in misura non superiore a 500 euro mensili e fino ad un massimo di 4 mila euro in un anno, per l'abbattimento dei seguenti costi:
- canone di locazione;
- energia elettrica;
- smaltimento dei rifiuti solidi urbani;
- riscaldamento;
- gas di cucina;
- consumo dell’acqua potabile;
- servizi e interventi educativi quali, ad esempio, nidi di infanzia, servizi primavera, servizi educativi in contesto domiciliare o baby sitter.
Saranno ammesse al contributo le sole spese non coperte da altri sussidi pubblici che perseguono la stessa finalità di questa linea di azione.

Ciascun Ente selezionerà i beneficiari tramite bando o avviso pubblico, valuterà le richieste ricevute in base alla disponibilità finanziaria ed erogherà le risorse dando priorità alle situazioni di morosità, alle famiglie numerose o con figli minori e, a parità di condizioni, ai nuclei familiari nei quali sono presenti anche persone disabili o anziani non autosufficienti.

I comuni dovranno utilizzare le risorse assegnate per il programma 2013 entro 18 mesi e, a conclusione degli interventi, dovranno comunicare all’Assessorato dell'Igiene e sanità e dell'assistenza sociale i dati per il monitoraggio.
Responsabile del procedimento:
(per l'erogazione dei fondi ai comuni) Ilario Carta (070 606 5317; ilcarta@regione.sardegna.it)
Sostituto responsabile del procedimento:
(per l'erogazione dei fondi ai comuni) Marika Batzella (070 606 7601; mbatzella@regione.sardegna.it)
Normativa di Riferimento:
- Decreto Legislativo n. 109 del 31/03/1998 - Definizioni di criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate, a norma dell'articolo 59, comma 51, della legge 27 dicembre 1997, n. 449
- Legge n. 328 del 08/11/2000 - Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali.
- Legge regionale n. 23 del 23/12/2005 - Sistema integrato dei servizi alla persona. Abrogazione della legge regionale n. 4 del 1988
- Legge regionale n. 2 del 29/05/2007, art. 35, commi 2 e 3 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 2007
- Legge regionale n. 1 del 14/05/2009, art. 3, comma 2, lettera a) - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 2009
- Delibera della Giunta Regionale n. 19/4 del 08/05/2012 - L.R. n. 6/2012, art. 2, comma 1. Realizzazione di azioni di contrasto alla povertà secondo le modalità stabilite dall'art. 3, comma 2, lett. a) della L.R. n. 1/2009. Euro 30.000.000 UPB S05.03.007
- Legge regionale n. 12 del 23/05/2013, art. 2, commi 1 e 2, punto a) - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - Legge finanziaria 2013
- Legge regionale n. 21 del 02/08/2013, art. 1, commi 1 e 2 - Sostegno alle povertà e interventi vari.
- Delibera della Giunta Regionale n. 39/9 del 26/09/2013 - L.R. 2 agosto 2013 n. 21, art. 1, commi 1 e 2. Realizzazione di azioni di contrasto alle povertà. Sostegno economico alle famiglie e alle persone prive di reddito e in condizione di accertata povertà. Euro 10.000.000. UPB S05.03.007
- Determinazioni del Direttore del Servizio n.14882 REP. n. 375 del 01/10/2013 - Bilancio Regionale 2013. Impegno di euro 9.164.041,93 a favore dei Comuni per la realizzazione delle azioni di contrasto alla povertà. L.R. n.21/2013 art. 1 comma 1 e 2
Procedimenti collegati:
Finanziamenti per interventi di accoglienza e integrazione sociale delle persone senza fissa dimora (Azioni di contrasto delle povertà estreme - anno 2013)
Sussidi a favore di persone e famiglie in condizioni di accertata povertà (Programma di azioni di contrasto alla povertà - anno 2013 - linea di intervento 1)
Sussidi per lo svolgimento del servizio civico comunale (Programma di azioni di contrasto alla povertà - anno 2013 - linea di intervento 3)
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza