Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


CONTRIBUTI A FAVORE DELLE ISTITUZIONI BIBLIOTECARIE PRIVATE

Ultimo aggiornamento: 2017-07-26 17:00:17

Dove rivolgersi:
Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio beni librari e documentari, biblioteca e archivio storico
Viale Trieste, 137 - 09123 Cagliari
Tel:070/6064552 Fax:070/6064590
Email:

Settore biblioteche e promozione della lettura
Viale Umberto, 72 - 07100 Sassari
Tel:079/2088550 Fax:079/2088580
Email:

Referente:
Luigi Faedda 079/2088576

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067040 Fax:070/6064291
Email:
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Destinatari:
Organismi privati proprietari di biblioteche
Termini di presentazione:
Il termine di presentazione delle istanze è fissato al 12 luglio 2017.
Requisiti:
La biblioteca per cui è richiesto il contributo deve essere integrata con strutture pubbliche e deve possedere le seguenti caratteristiche (requisiti biblioteconomici):
- orario di apertura dei servizi agli utenti di minimo 6 ore settimanali dopo le ore 14;
- offerta dei servizi di consultazione, anche non assistita, e di prestito locale ed interbibliotecario;
- presenza di personale qualificato;
- disponibilità di almeno una linea telefonica abilitata alla fonia e al collegamento con Internet;
- esistenza di una convenzione con un Ente od organismo pubblico.

L’organismo richiedente deve, inoltre, aver disposto un proprio stanziamento per il sostegno dell’attività della biblioteca.

Documentazione:
L'organismo interessato deve presentare la domanda di contributo firmata dal responsabile legale, sul modello predisposto dall’Assessorato con i seguenti allegati:
1) il questionario sul funzionamento del servizio;
2) una relazione programmatica;
3) la rendicontazione relativa all’ultimo contributo ricevuto, qualora non trasmesso i precedenza, secondo gli indirizzi dettati dalla delibera della Giunta regionale n. 39/19 del 15.07.2008;
4) la copia della convenzione di servizio in corso di validità tra la biblioteca privata e un ente locale o altro organismo pubblico;
5) il bilancio preventivo delle spese da sostenere per la biblioteca;
6) una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, da cui risulti il regime IVA adottato;
7) una dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi dell’art. 14 della Legge regionale n. 5/2016 riguardante l’insussistenza di posizioni debitorie nei confronti dell’Amministrazione regionale e dei suoi enti;
8) l'indicazione completa delle modalità di erogazione del contributo;
9) una copia del certificato di assegnazione del numero di codice fiscale o partita IVA del soggetto richiedente, qualora non trasmesso in precedenza;
10) una copia del documento d’identità del legale rappresentante;

Inoltre dovranno essere trasmessi, qualora non inviati negli anni precedenti:
11) planimetria della biblioteca;
12) copia del certificato di agibilità dei locali adibiti a biblioteca;
13) CD o DVD con foto della biblioteca per la pubblicazione sul sito tematico SardegnaBiblioteche e relativi metadati, con allegata dichiarazione liberatoria e fotocopia del documento d'identità del sottoscrittore della liberatoria. La fotocopia deve essere firmata.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il termine stabilito con le seguenti modalità:
- via pec all’indirizzo pi.benilibrari@pec.regione.sardegna.it
- con consegna a mano o con invio per raccomandata a/r ad uno dei seguenti indirizzi dell’Assessorato Pubblica Istruzione – Direzione Generale dei Beni Culturali – Servizio Beni Librari e Documentari, Biblioteca e Archivio Storico:
Sede di Sassari: viale Umberto 72, 07100 – Sassari;
Sede di Cagliari: Viale Trieste 137 – 09123 Cagliari.

Modulistica:
Modulo di domanda di contributo
Questionario sul funzionamento dei servizi. Dati 2016
Bilancio di previsione Biblioteche private 2017
Dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 14, L.R.n. 5/2016
Trasmissione immagini:
- note per la trasmissione [file .pdf]
- liberatoria società [file .pdf]
- liberatoria persona [file .pdf]
- modello di file txt per i metadati [file .txt]
Rendicontazione
Dichiarazione sostitutiva per rendiconto [file.rtf]
Modello rendiconto [file. xls]
Modalità o descrizione:
La Regione riconosce alle biblioteche private, convenzionate con enti pubblici, una funzione di pubblico servizio e, pertanto, concede loro dei contributi affinché possano garantire servizi adeguati ed efficienti, in linea con i migliori standard nazionali ed internazionali.

Le domande ricevute dall'Assessorato della Pubblica istruzione saranno esaminate dal servizio beni librari che valuterà la qualità della raccolta (unicità, copertura tematica, particolare riferimento alla cultura sarda ...) e il livello di servizio pubblico garantito dalla biblioteca.
Sulla base dei dati raccolti, principalmente attraverso i questionari sulla funzionalità del servizio, ad ogni struttura sarà attribuito un punteggio così articolato:
- qualità della raccolta (40%);
- qualità dei servizi al pubblico (35%);
- stanziamento proprio (25%).

Le spese ammissibili sono quelle relative ad investimenti (acquisto di arredi ed attrezzature, anche informatiche, specificatamente destinate all'uso in biblioteca; attività di promozione della lettura e del servizio; acquisto di cancelleria speciale; acquisto di materiali documentari quali libri, periodici, audiovisivi, cd-rom, canoni di connettività a reti, abbonamenti a servizi informativi e documentari telematici...).
Ulteriori spese, purché adeguatamente motivate, potranno essere incluse nel finanziamento in seguito a verifica ispettiva.
Il contributo non potrà, invece, coprire le spese di gestione ordinaria del servizio (spese per il personale; spese per energia elettrica, riscaldamento, telefono, fax, pulizie; spese per l’acquisto di cancelleria generica; spese per affitti e manutenzione di attrezzature), le spese infrastrutturali (costruzione, ristrutturazione o adeguamento della sede), le spese per iniziative culturali che non rientrano nelle finalità proprie della biblioteca e le quote di partecipazione ad un sistema bibliotecario o ad altre forme di cooperazione.

Le richieste di contributo non saranno accolte nel caso in cui:
- siano state presentate dopo la scadenza dei termini;
- siano risultate incomplete e non sia stato possibile integrarle;
- la documentazione mancante non sia stata presentata nel termine indicato dall'ufficio competente;
- non siano stati spesi precedenti contributi;
- non siano stati rispettati gli obblighi di rendicontazione;
- manchi un adeguato stanziamento per le spese di investimento da parte del soggetto proprietario.

Normativa di Riferimento:
- Legge regionale n. 14 del 2006, art. 21, comma 2, lettera g) - Norme in materia di beni culturali, istituti e luoghi della cultura
- Decreto del Presidente della Repubblica n. 348 del 1979, art. 36 - Contributi per il funzionamento dei centri e delle istituzioni bibliografiche pubbliche e private [file .pdf]
- Delibera della Giunta regionale n. 48/69 del 30/12/2003 - Criteri di programmazione degli interventi relativi alla L.R. 64/50 - Contributi per la costituzione, il riordinamento e l'incremento delle biblioteche dipendenti da enti locali e al DPR 348/79, art. 36.
- Delibera della Giunta Regionale n. 40/15 del 09/10/2007 - Trasferimenti di risorse ordinarie agli enti locali e linee di indirizzo Piano regionale dei beni culturali, gli istituti e i luoghi della cultura.
- Legge Regionale n. 1 del 14/05/2009, art. 4 comma 29 - Legge finanziaria 2009
- Legge Regionale - Legge regionale n. 5 del 13 aprile 2017 (Legge di stabilità 2017), art. 8, comma 27
Allegati e collegamenti:
Determinazione prot. n. 12286 / rep. n. 463 del 07/06/2017 - Termini e modalità di presentazione delle istanze. Annualità 2017
Avviso 2017
Procedimenti collegati:
CONTRIBUTI A FAVORE DEI SISTEMI BIBLIOTECARI TERRITORIALI (Legge regionale n. 14 del 2006, art. 21, comma 2, lettera e))