Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Diritto d'accesso

La Regione favorisce la circolazione e la diffusione delle informazioni in proprio possesso, garantisce la conoscenza degli atti e dei documenti amministrativi nei modi previsti dalla Legge regionale n. 47 del 1986 e dalla "Direttiva in ordine all'attuazione del diritto di informazione, accesso e comunicazione e al funzionamento della Rete degli Uffici relazioni con il pubblico".

Il diritto di accesso
E’ esercitabile da tutti i soggetti che dimostrino di avere un interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti ed è previsto per quelle categorie di documenti che, non avendo carattere generale e quindi, non producendo effetti sulla generalità dei cittadini, sono conoscibili solo tramite specifica richiesta di accesso. La richiesta di accesso può essere effettuata , oltre che per iscritto, verbalmente, tramite fax o per via informatica, indicando ogni riferimento utile all’individuazione dell’atto o del documento oggetto della richiesta e le motivazioni della stessa.

Il diritto di accesso alle informazioni ambientali spetta a chiunque ne faccia richiesta senza che questi debba dimostrare il proprio interesse.
Se la richiesta è presentata verbalmente, ma la sua natura impone particolari accertamenti o valutazioni, sarà necessario presentare la domanda in forma scritta.

L’URP informa l’utente sulle modalità di accesso, sui costi relativi al rilascio di copie e consegna all’interessato una ricevuta comprovante la data di presentazione della richiesta con l’indicazione del numero di protocollo . Dalla data del protocollo decorrono i 30 giorni previsti per la conclusione del procedimento.

Le richieste di accesso possono essere presentate in carta libera oppure utilizzando la modulistica per le richieste di accesso.

Consulta le pagine:
- Procedimento e modulistica
- Normativa di riferimento

Il diritto all’informazione
L’URP accoglie le richieste di visione e di rilascio delle copie dei documenti aventi carattere generale o già pubblicati, che sono per loro natura pubblici e divulgabili (tutta l’attività e i documenti della Giunta regionale, della Direzione generale della Presidenza della Giunta, degli Assessorati nonché degli enti strumentali e delle aziende regionali).