Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Direzione generale dell'area legale
Viale Trento, 69 - 09123 Cagliari

Direttore Generale
Avv. Sandra Trincas
consulta il curriculum
consulta la retribuzione
linea diretta 070/6062402
fax 070/6062418-6062491
Indirizzo emailarea.legale@regione.sardegna.it
Indirizzo emailpres.arealegale@pec.regione.sardegna.it

Sono definiti dagli artt.23 e 24 della L.R. 31/98 e sono comuni a tutte le Direzioni Generali nei rispettivi ambiti di competenza.
Art. 23 Compiti del dirigente
1. Il dirigente:
a) cura la combinazione ottimale delle risorse umane, finanziarie, tecnologiche e temporali assegnategli, allo scopo di perseguire l'efficienza e l'efficacia dell'azione amministrativa;
b) controlla costantemente il grado di raggiungimento dei risultati, identificando gli scostamenti rispetto agli obiettivi assegnati ed agendo per la soluzione dei problemi che sorgono;
c) promuove la semplificazione e l'ottimizzazione delle procedure e l'innovazione, anche facilitando l'adozione di modalità sperimentali nella realizzazione delle attività;
d)favorisce l'integrazione della propria struttura nel sistema amministrativo regionale e la comunicazione con i diversi soggetti, istituzionali e non, interessati alla sua attività;
e)promuove e incentiva la crescita professionale e la motivazione delle risorse umane impegnate nella struttura;
f) svolge i procedimenti disciplinari di competenza.
Art. 24 Compiti del direttore generale
1. Il dirigente cui sono conferite funzioni di direttore generale, oltre a quanto previsto dall'articolo 23:
a) collabora con gli organi di direzione politica, esprimendo pareri, formulando proposte e fornendo le informazioni utili per la decisione;
b)cura l'attuazione delle direttive generali, dei piani e dei programmi definiti dagli organi di direzione politica, affidandone di norma la gestione ai direttori dei servizi, in conformità alle rispettive competenze, e ripartendo fra di essi le risorse strumentali assegnate alla direzione generale;
c) dirige, controlla e coordina l'attività dei direttori dei servizi e degli altri dirigenti facenti capo alla direzione generale cui è preposto, anche con potere sostitutivo in caso di inerzia;
d) propone la promozione e la resistenza alle liti e le relative conciliazioni, rinunce e transazioni;
e)richiede i pareri agli organi consultivi dell'Amministrazione e risponde ai rilievi degli organi di controllo sugli atti di competenza;
f) decide sui ricorsi gerarchici contro gli atti e i provvedimenti amministrativi non definitivi dei dirigenti;
g) tenuto conto delle risultanze emergenti dalla periodica rilevazione dei carichi di lavoro e sentiti i direttori dei servizi, assegna e trasferisce ai medesimi servizi o direttamente alla direzione generale il personale a questa attribuito;
h) adotta gli atti di competenza inerenti l'organizzazione e la gestione del personale e, nel rispetto dei contratti collettivi, provvede all'attribuzione dei trattamenti economici accessori per quanto di competenza.