Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Consulta regionale per le politiche forestali
Presidente:
Assessore della Difesa dell'Ambiente
linea diretta
fax
La Consulta regionale per le politiche forestali è stata istituita con legge regionale n. 8 del 27 aprile 2016, presso l'Assessorato regionale competente in materia di ambiente.

Svolge funzioni consultive e propositive in materia di programmazione forestale e in particolare:
a) esprime alla Giunta regionale le proprie valutazioni e proposte in merito alle politiche forestali;
b) esprime parere sul Piano forestale ambientale regionale (PFAR);
c) esprime parere sul Documento esecutivo di programmazione forestale(DEPF).

La Consulta è nominata con decreto del Presidente della Regione ed è composta da:
- l'Assessore regionale competente in materia di ambiente, o un suo delegato, con funzioni di presidente;
- due esperti qualificati in materia forestale o agricola, provvisti di titolo di laurea ed esperienza maturata nell'amministrazione di enti od organismi pubblici o privati, designati dalla Giunta regionale;
- due esperti qualificati in materia forestale o agricola, provvisti di titolo di laurea ed esperienza maturata nell'amministrazione di enti od organismi pubblici o privati, designati dal Consiglio delle autonomie locali;
- due esperti qualificati in materia forestale o agricola, provvisti di titolo di laurea ed esperienza maturata nell'amministrazione di enti od organismi pubblici o privati, designati dal Consiglio regionale;
- un esperto in materia forestale o agricola designato d'intesa tra le associazioni ambientaliste maggiormente rappresentative a livello regionale;
- un esperto in materia forestale o agricola designato d'intesa tra le organizzazioni imprenditoriali del settore agroforestale maggiormente rappresentative a livello regionale;
- un rappresentante delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative nel settore agroforestale, designato d'intesa tra le stesse.

La Consulta resta in carica cinque anni e, comunque, per un periodo non eccedente i centottanta giorni dal termine della legislatura regionale.

I pareri della Consulta sono espressi entro trenta giorni dalla data della richiesta, decorsi i quali si prescinde dagli stessi.
I componenti della Consulta svolgono i compiti previsti a titolo gratuito.