Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Servizio sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare
Via Roma, 223 - 09123 Cagliari
Tel. 070/6065288 Fax 070/6065280-6065259
CUF: 7YRYEQ

Direttore: Dott.ssa Daniela Mulas

Indirizzo emailsan.dgsan5@regione.sardegna.it

Compiti
Il Servizio costituisce l’articolazione organizzativa dell’Assessorato regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale cui compete, nel rispetto degli indirizzi della Direzione Generale della Sanità ed in conformità con gli obiettivi fissati dagli Organi di governo in attuazione dei piani nazionali e regionali, a garanzia dei Livelli Essenziali di Assistenza, la tutela della salute pubblica nel contesto uomo/animale/ambiente e lo svolgimento delle correlate funzioni di supervisione e controllo delle attività del Servizio Sanitario Regionale attraverso: - compiti di indirizzo e coordinamento delle attività territoriali cui sono deputate le autorità competenti locali (ACL), mediante l’elaborazione e l’adozione dei piani regionali di controllo per l’individuazione, la valutazione ed il controllo dei rischi sanitari legati al consumo di alimenti e per la tutela dello stato sanitario della popolazione animale, sia da reddito che da compagnia, con particolare riguardo al controllo delle malattie infettive-diffusive di natura zoonosica;- il controllo delle correlate attività di sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare che vengono svolte dalle ACL sul territorio regionale e l’elaborazione delle rendicontazioni previste;- l’individuazione degli standard di funzionamento delle ACL (in tema di procedure per lo svolgimento dei controlli, organizzazione interna, piani di formazione, ecc.) e l’adozione di misure appropriate alla luce dei risultati degli audit svolti sull’efficacia dei controlli ufficiali e di ogni altro elemento ritenuto utile al miglioramento del sistema di produzione e controllo;- la collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna ed il raccordo funzionale con l’Osservatorio epidemiologico veterinario regionale. Il Servizio è individuato quale autorità competente regionale (ACR) e, in virtù di tale funzione, effettua attività di controllo ufficiale mediante audit sui Servizi veterinari (SSA, SIAOA e SIAPZ) e su quelli di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN) della Sardegna per verificarne la conformità ad operare ai sensi della normativa comunitaria che disciplina i controlli ufficiali in materia di alimenti, di mangimi, di salute e benessere degli animali, che ha come obiettivi generali la prevenzione, l’eliminazione o la riduzione a livelli accettabili dei rischi per le persone e gli animali. È in particolare ai sensi della nuova normativa comunitaria nell’ambito della sicurezza alimentare (nota come “pacchetto igiene”) che, in relazione alle attività connesse con la gestione del rischio alimentare, viene stabilito che le autorità competenti effettuino i controlli ufficiali garantendo la trasparenza, la riservatezza, l’imparzialità, la competenza e la formazione adeguata, e che venga assicurato un coordinamento ed una cooperazione efficace ed efficiente tra le diverse unità operative. Il Servizio regionale di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare predispone pertanto le linee di indirizzo e programmazione attraverso cui le ACL preposte ai controlli devono svolgere la loro azione sul territorio regionale, promuovendo il rispetto della normativa vigente e la formazione del personale addetto ai controlli. Tale attività avviene innanzitutto mediante la predisposizione del Piano Regionale Integrato dei Controlli (PRIC), che ha come oggetto la sicurezza alimentare, il benessere e la sanità animale, ed include i controlli volti a garantire pratiche commerciali leali per i mangimi, gli alimenti e la tutela degli interessi dei consumatori. Tale Piano rappresenta uno strumento fondamentale per l’integrazione e l’ottimizzazione delle molteplici attività di controllo ufficiale esercitate sul territorio regionale; in tal senso il PRIC si propone di garantire una ricognizione completa ed esaustiva di tutte le attività pertinenti. Garantire la sicurezza e l’igiene di alimenti e bevande rappresenta infatti una priorità in ambito sanitario, attraverso il controllo della catena di produzione e distribuzione dei prodotti ''dai campi da tavola''.

Consulta i procedimenti del servizio
I settori del servizio

SETTORE IGIENE DEGLI ALIMENTI E BEVANDE
Responsabile: Dott.ssa Giovanna Irranca
Tel. 070/6065478 Fax 070/6065280

Indirizzo emailContatta il settore

Compiti
Al Settore competono: la pianificazione dei controlli ufficiali nell’ambito della produzione, trasformazione, conservazione, commercializzazione, trasporto, deposito, distribuzione e somministrazione degli alimenti; programmazione e verifica delle attività relativamente all’igiene degli alimenti e prevenzione nutrizionale; il coordinamento delle indagini microbiologiche e della ricerca di sostanze residue, come fitosanitari, tossine e contaminanti ambientali negli alimenti e nelle bevande; indirizzo e supervisione sul controllo delle acque in ambiti specifici (quali: l’utilizzo delle risorse idriche a scopo potabile - in collaborazione con gli altri servizi regionali competenti in materia -, delle acque destinate al consumo umano, di quelle minerali e di sorgente); la gestione delle notifiche del sistema di allerta alimentare e il coordinamento di tutte le attività successive alla segnalazione del prodotti oggetto di allerta (come nodo regionale della procedura europea codificata per garantire la rapidità delle comunicazioni e dei provvedimenti da adottare a seguito di riscontro di un grave rischio per la salute del consumatore); la sorveglianza epidemiologica sulle tossinfezioni alimentari; l’istruttoria dei procedimenti di riconoscimento Comunitario per gli stabilimenti operanti sul territorio regionale che si occupano di lavorazione di prodotti alimentari (come carni e prodotti della pesca); controlli sui laboratori che effettuano analisi in autocontrollo per le industrie alimentari (ovvero sulla loro conformità ai criteri generali ed ai requisiti minimi previsti per l’iscrizione nell’apposito elenco regionale); la valutazione dei flussi SIS nelle materie di competenza.

SETTORE SANITÀ ANIMALE
Responsabile: Dott.ssa Raffaelina Sica
consulta il curriculum
Tel. 070/6065247 Fax 070/6065280-5259

Indirizzo emailContatta il settore

Compiti
Al Settore competono: il monitoraggio per il miglioramento del livello sanitario delle popolazioni animali presenti sul territorio e lo svolgimento, quindi, di funzioni di indirizzo e controllo delle attività di sanità animale, provvedendo all’elaborazione di piani sanitari di interesse zootecnico e di piani di pronto intervento delle malattie infettive e diffusive degli animali, nonché alla verifica della loro attuazione; la profilassi ai fini della eradicazione delle malattie infettive e diffusive degli animali da reddito (in particolare come programmazione delle attività per la prevenzione ed il controllo delle zoonosi); il coordinamento delle misure di polizia veterinaria nei confronti di malattie soggette a denuncia obbligatoria e la sorveglianza epidemiologica ed il controllo delle malattie infettive e parassitarie degli animali; le attività per l’organizzazione e la valutazione dei flussi SIS riguardanti i programmi di eradicazione, sorveglianza e controllo delle malattie animali, facendo riferimento alla normativa vigente, oltre che la supervisione sulla gestione dei dati sanitari delle anagrafi zootecniche (ovvero della banca dati relativa alle diverse specie animali e agli insediamenti zootecnici) al fine di garantire la tracciabilità e la rintracciabilità degli animali e dei loro prodotti e, conseguentemente, assicurare la tutela della salute pubblica e del patrimonio zootecnico; la cura delle relazioni operative con Unità di missione istituite per specifiche malattie animali e la cura dei rapporti con l’Osservatorio epidemiologico veterinario regionale in funzione della elaborazione dei dati statistici ed epidemiologici relativi alle patologie animali.

SETTORE IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE
Responsabile: Dott. Mario Salvatore Piras
consulta il curriculum
Tel. 070/6065248 Fax 070/6065280-5259

Indirizzo emailContatta il settore

Compiti
Al Settore competono: la programmazione dei controlli igienico-sanitari sui ricoveri, sugli impianti e sugli insediamenti zootecnici, in particolare su quelli destinati alla produzione di alimenti, in relazione agli ambienti rurali, silvestri ed acquatici; pianificazione e controllo sulla trasformazione, commercializzazione, distribuzione ed impiego degli alimenti destinati agli animali ed il coordinamento delle attività nell’ambito della riproduzione animale; il coordinamento e la verifica delle attività sul benessere animale lungo tutta la filiera di produzione (considerando che il rispetto delle esigenze fisiologiche ed etologiche degli animali si traduce anche in una maggiore produttività e salubrità dei prodotti alimentari) e per la vigilanza ed il controllo in materia di protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o altri fini specifici; il monitoraggio sull’attuazione del Piano Nazionale Alimentazione Animale e dei controlli sulla distribuzione e sull’utilizzo dei farmaci veterinari e sull’alimentazione medicata anche attraverso programmi per la ricerca dei relativi residui; la vigilanza sulla produzione di latte e suoi derivati e l’istruttoria dei procedimenti di riconoscimento Comunitario per le industrie operanti sul territorio regionale che si occupano di trasformazione del latte, per gli stabilimenti di sottoprodotti di origine animale e per i mangimifici; il controllo della corretta applicazione delle norme relative ai sottoprodotti di origine animale e loro derivati; la gestione di programmi di tutela delle popolazioni sinantrope e selvatiche (ai fini della tutela della salute umana e dell’equilibrio fra uomo, animale e ambiente); il controllo delle popolazioni canine e feline ai fini della prevenzione del randagismo, la valutazione dei flussi SIS nelle materie di competenza.