L'ALTRA STAGIONE
Comuni del carnevale
21-30 di 43 Comuni del carnevale
Ollolai
Su Turcu (che prende il nome dal copricapo “alla turca”) è forse la maschera tradizionale più famosa di Ollolai
Olzai
Anche il carnevale di Olzai ha origine antichissime ma, a differenza di altre comunità, il carnevale non inizia il Giovedì grasso ma la domenica successiva e prosegue sino alla prima domenica di Quaresima
Oniferi
“Su Maimone” è la maschera che anima il carnevale oniferese
Orani
“Su Bundu” è la maschera del Carnevale di Orani
Oristano
Il Carnevale di Oristano è caratterizzato dalla Giostra equestre della Sartiglia che si tiene ogni anno l'ultima domenica e il martedì di Carnevale.
Orosei
La maschera di “Sa Zardinera” fa parte delle cosiddette “mascheras nettas”, maschere pulite, e si compone di un lungo lenzuolo sul quale vengono cucite foglie di arancio e di limone sino a coprirlo completamente
Orotelli
“Sos Thurpos” sono le maschere tipiche della tradizione contadina del carnevale di Orotelli
Ortueri
Le maschere “Is sonaggiaos” prendono il nome dai campanacci che si appendono al collo di buoi e pecore
Ottana
Le maschere del carnevale di Ottana sono tra le più caratteristiche e interessanti del bacino del mediterraneo; non è chiara l’origine né il loro significato ma sono evidenti le tracce degli antichi culti legati alla fertilità, tramandati nei secoli e giunti ai giorni nostri
Ovodda
Il carnevale a Ovodda si festeggia il Mercoledì delle Ceneri, "Mehuris de Lessia", e costituisce un momento di forte identificazione della comunità con le proprie tradizioni secolari

21-30 di 43 Comuni del carnevale
© 2019 Regione Autonoma della Sardegna