Stemma Regione Sardegna


Contributi alle piccole e medie imprese del settore commercio e ai centri commerciali naturali - bando 2008

L.R. 9/2002 e L.R. 5/2006, art. 36 e 37

Ultimo aggiornamento: 2013-10-02 11:53:08

Dove rivolgersi:
Banco di Sardegna Spa - Ufficio Finanza d'impresa e crediti speciali
Piazza Castello 1 - 07100 Sassari
Tel:079/226000

Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Servizio sostegno alle imprese
Viale Trieste, 105- 09123 Cagliari
Tel:070/6067632 Fax:070/6067760
Email:
Indirizzo emailtur.sostegnoimprese@regione.sardegna.it


Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico del Turismo Artigianato e Commercio
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067035 Fax:070/6068031
Email:
Indirizzo emailtur.urp@regione.sardegna.it

Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 17 alle 18

Destinatari:
1. piccole e medie imprese commerciali inserite in un centro commerciale naturale*; 2. centri commerciali naturali; 3. soggetti che esercitano o che intendono esercitare le seguenti attività: - commercio al dettaglio in sede fissa, ambulante e all'ingrosso, comprese (per la parte non contingentata) le edicole, le farmacie, i tabaccai e i distributori di carburanti; - somministrazione al pubblico di alimenti e bevande; - commercio elettronico; - servizi ausiliari del commercio, ossia gli agenti e rappresentanti del commercio; gli agenti d'affari in mediazione; le agenzie di distribuzione di libri, giornali e riviste; le agenzie di spedizione e di operazioni doganali; le agenzie di viaggi; le agenzie di assicurazioni.
Termini di conclusione del procedimento:
previsti nelle direttive
Termini di presentazione:
Il termine per la presentazione delle domande di contributo è SCADUTO il 28 febbraio 2009
Documentazione:
- domanda di contributo compilata esclusivamente utilizzando il modulo reperibile presso il sito dell'ente istruttore www.bancosardegna.it; - scheda tecnica. La concessione di contributi di ammontare superiore a 25.823 euro è subordinata alla certificazione del fatturato e delle spese. Il modulo di domanda completo della scheda tecnica dovrà essere scaricato, compilato, stampato e inviato in originale, in bollo e a mezzo raccomandata a: Banco di Sardegna Spa Ufficio Finanza d'impresa e crediti speciali Piazza Castello 1 07100 Sassari. Sul plico va riportata la dicitura: “Domanda di partecipazione alle agevolazioni previste dalla L.R. 9/2002 – Bando 2008”. Entro la giornata successiva la domanda deve essere trasmessa in via telematica, integrata con il numero di pratica, l'indirizzo e-mail, il numero e la data della raccomandata con la quale è stato inviata l'originale.
Modulistica:
scarica il modulo dal sito del Banco di Sardegna
Descrizione del procedimento:
Per sostenere e riqualificare il sistema distributivo l'Amministrazione regionale concede le seguenti agevolazioni: a) contributi in conto capitale (a fondo perduto) nella misura massima del 40% delle spese ammissibili; b) contributi in conto interessi che consistono nell'abbattimento dei 2/3 del tasso di riferimento in vigore alla data di stipula del contratto di finanziamento; c) contributi in conto canoni di leasing. Quando il contributo in conto capitale è concesso in abbinamento con quello in conto interessi, la percentuale complessivamente agevolabile non può superare il 75% della spesa di investimento ammissibile. Quando il contributo in conto interesse è l'unica forma di agevolazione, è concedibile sul 75% della spesa ammissibile. Il contributo in conto canoni di leasing, in alternativa a quello in conto interessi, è concedibile per la durata del contratto di locazione nella misura pari all'ammontare dell'abbattimento degli interessi concedibile per un investimento dello stesso importo anche in via attualizzata. Le agevolazioni sono concesse nel rispetto della disciplina comunitaria "de minimis" e sono condizionate a un apporto di risorse a carico del soggetto beneficiario di almeno il 25% delle spese di investimento ammissibili. L'Assessorato del Turismo, artigianato e commercio ha pubblicato il bando per l'anno 2008 finalizzato a: - valorizzare e riqualificare il commercio nelle aree urbane in armonia col contesto culturale, sociale, architettonico, con particolare riferimento al rilancio economicosociale dei centri storici; - favorire la crescita commerciale, in particolare di piccole e medie dimensioni, che integri la qualità delle città e dei piccoli comuni in modo da assicurarne l'attrattività, vivibilità e sicurezza; - evitare lo spopolamento dei piccoli comuni e mantenere un'offerta adeguata; - creare una rete distributiva tradizionale nei centri storici e nei quartieri del centro urbano caratterizzati da fenomeni di desertificazione commerciale per migliorare la capacità di attrazione delle aree interessate e la loro accessibilità; - realizzare un qualificato livello di animazione economica, sociale e culturale. Gli interessati devono presentare le domande di contributo al Banco di Sardegna che le ordinerà in una graduatoria di preistruttoria secondo i seguenti criteri di priorità: a) piccole e medie imprese inserite in centri commerciali naturali; b) costituzione e iniziative svolte dai centri commerciali naturali: Nell’ambito delle domande presentate dai centri commerciali naturali, i contributi saranno assegnati secondo l'ulteriore ordine di priorità: 1. maggior numero di piccole e medie imprese facenti parte dell’organismo; 2. adesione del Comune, Enti pubblici e privati, associazioni di categoria all'organismo; c) imprese che abbiano in corso procedure di sfratto per finita locazione, o che siano locatarie (in caso di acquisto di immobili); d) l'ordine cronologico di presentazione al Banco di Sardegna della domanda completa. Il Banco di Sardegna provvederà ad istruire le domande collocate in posizione utile fino alla concorrenza delle risorse disponibili. La concessione del contributo sarà disposta con provvedimento del Servizio commercio.
Responsabile del procedimento:
Marianna Usala 070.6067632 musala@regione.sardegna.it
Sostituto responsabile del procedimento:
Donatella Miranda Capelli 070.6067070 dcapelli@regione.sardegna.it
Normativa di Riferimento:
- Legge Regionale n. 9 del 21/05/2002 - agevolazioni contributive alle imprese nel comparto del commercio
- Legge Regionale n. 5 del 18/05/2006 - disciplina generale delle attività commerciali
- Legge Regionale n. 4 del 5/3/2008 - bilancio di previsione per l’anno finanziario 2008 e bilancio pluriennale per gli anni 2008 - 2011
- Delibera della Giunta Regionale n. 50/36 del 5/12/2006 - programmi annuali di promozione e incentivi a favore dei centri commerciali naturali
- Delibera della Giunta Regionale n. 39/19 del 15/7/2008 - indirizzi per la semplificazione amministrativa delle procedure di richiesta e di rendicontazione dei finanziamenti regionali
Bando, risultati istruttoria e altri atti collegati - annualità 2008
Note:
*per centri commerciali naturali si intendono consorzi o associazioni di attività commerciali, artigianali e di servizi che svolgono attività integrate secondo un indirizzo comune. Possono aderire il Comune, gli enti pubblici e privati e le associazioni di categoria. Il centro commerciale naturale ha la finalità di valorizzare e riqualificare il commercio nelle aree urbane in armonia con il contesto culturale, sociale, architettonico, con particolare riferimento al rilancio economico-sociale dei centri storici. La sua costituzione deve avvenire per atto pubblico e deve essere dotato di un proprio statuto contenente l'indicazione del legale rappresentante e la sede dell’associazione o consorzio.
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza
© 2013  Regione Autonoma della Sardegna