Stemma Regione Sardegna


Contributi per la tutela degli atleti sardi di elevate doti tecnico agonistiche

Legge regionale n. 17/99, art. 37

Ultimo aggiornamento: 2016-10-27 11:45:06

Dove rivolgersi:
Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Settore sport
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Tel:070/6064907 Fax:070/6065002
Email:
Indirizzo emailpi.cultura.sport@regione.sardegna.it
Referente:
Cristina Cozzolino(0706064929; ccozzolino@regione.sardegna.it)


Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067040 Fax:070/6064291
Email:
Indirizzo emailpi.urp@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Destinatari:
Società e le associazioni sportive dilettantistiche. I beneficiari finali dei contributi sono gli atleti.
Requisiti:
REQUISITI DEGLI ATLETI: Contributi per meriti sportivi (art. 37 comma 1) - non aver raggiunto il 30° anno di età; - aver praticato sport attivo in ambito regionale per almeno 5 anni; - aver conseguito particolari risultati e riconoscimenti negli ultimi 2 anni in campo nazionale ed internazionale. Contributi per meriti scolastici (art. 37 comma 4) - essere inseriti nella graduatoria dei contributi per meriti sportivi; - aver frequentato scuole della Sardegna negli anni scolastici 2014-2015 e 2015-2016, conseguendo la votazione media del 7 (sette) per le scuole secondarie di primo grado, 80/100 nell’esame di maturità e la media del 7 negli anni intermedi; - aver frequentato università della Sardegna con la media di 27/30.
Termini di conclusione del procedimento:
30 giorni
Termini di presentazione:
Le domande di contributo dovranno pervenire entro il 14 novembre 2016 (ore 13 se presentate a mano o per raccomandata A/R, ore 24 se presentate via PEC).
Documentazione:
CONTRIBUTI PER MERITI SPORTIVI - domanda di contributo in bollo su carta intestata della società/associazione e redatta sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Mod. 37A); - fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del rappresentante legale dell’organismo richiedente. da integrare entro il 31 gennaio 2017 - curriculum atleta (Mod. 37B); - dichiarazione federale (Mod. 37C); - fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del rappresentante legale della Federazione che sottoscrive la dichiarazione federale. CONTRIBUTI PER MERITI SCOLASTICI - domanda di contributo redatta sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio per atleti maggiorenni (Mod. 37E) con allegata fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del richiedente. - domanda di contributo redatta sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio per atleti minorenni (Mod. 37D) con allegata fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del genitore o tutore esercente la potestà genitoriale richiedente. La documentazione può essere inviata a mezzo raccomandata A/R o trasmessa a mano e dovrà pervenire all’ufficio protocollo dell’Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport Servizio sport, spettacolo e cinema viale Trieste n. 186 – 1° piano 09123 Cagliari. oppure essere trasmessa a mezzo PEC all’indirizzo pi.dgbeniculturali@pec.regione.sardegna.it . Le domande pervenute oltre i termini di scadenza indicati oppure presentate non utilizzando la modulistica approvata con determinazione del Direttore del Servizio sport, spettacolo e cinema non saranno ammesse. Successivamente, i richiedenti, dovranno integrare le domande già presentate, con l’invio della documentazione in originale prevista dai criteri utilizzando la modulistica pubblicata sul sito regionale. Tali integrazioni dovranno pervenire entro le ore 13 del 31 gennaio 2017, se trasmesse a mano o per raccomandata A.R., ed entro le ore 24 dello stesso giorno, se trasmesse per pec.
Modulistica:
- Scarica la modulistica (aggiornata al 24 ottobre 2016) [file.zip]
Costo:
Marca da bollo da applicare alla domanda di contributo
Descrizione del procedimento:
La Regione promuove e favorisce il mantenimento, presso le realtà societarie locali, degli atleti sardi di elevate doti tecnico-agonistiche, mediante la concessione di incentivi finanziari alle società/associazioni sportive presso le quali gli stessi risultano tesserati. Sono ammissibili a contributo le discipline sportive che ricadono nell'ambito delle attuali federazioni sportive nazionali riconosciute dal Coni e le discipline sportive associate al Coni. Per l'ottenimento dei benefici i sodalizi interessati presentano le domande di contributo all'Assessorato della Pubblica istruzione, complete dei curriculum degli atleti interessati (Comma 1 meriti sportivi). La graduatoria dei sodalizi ammessi a beneficiare dei contributi e l'ammontare degli stessi è definita dall'Assessore competente in materia di sport, sentito il parere del Comitato regionale per lo sport, sulla base dei risultati conseguiti dagli atleti nelle seguenti attività agonistiche: SPORT INDIVIDUALI E DI SQUADRA Il curriculum deve riportare, oltre ai dati completi dell’atleta, i risultati conseguiti dallo/a stesso/a ricadenti rigorosamente nelle seguenti tipologie agonistiche: - partecipazione alle Olimpiadi o Paralimpiadi; - classificazione nei primi tre posti in campionati mondiali, europei o italiani ctg. Assoluti; - partecipazione ad incontri di campionato mondiale o europeo con la Nazionale maggiore; - classificazione nei primi tre posti in altri campionati mondiali, europei o italiani; - presenza a gare ufficiali o raduni con la Nazionali maggiore; - presenza a gare ufficiali o raduni con le Nazionali giovanili; - classificazione nei primi tre posti in campionati mondiali o europei Giovanili. La liquidazione del contributo concesso avviene con successivo provvedimento. La Regione, inoltre, concede contributi per meriti scolastici (borse di studio) a favore degli atleti inseriti in graduatoria che frequentano istituzioni scolastiche e università della Sardegna. Gli atleti interessati devono presentare all’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport una dichiarazione sostitutiva di atto notorio riguardante il possesso dei requisiti richiesti. L’importo sarà definito con proprio atto da parte dell’Assessore competente in materia di sport.
Responsabile del procedimento:
Maria Laura Corda 0706064974 e-mail:mlcorda@regione.sardegna.it
Sostituto responsabile del procedimento:
Antonina Scanu 070/6065011 antscanu@regione.sardegna.it
Normativa di Riferimento:
- Legge Regionale n. 17 del 17/05/1999, art. 37 - provvedimenti per lo sviluppo dello sport in Sardegna
- Delibera della Giunta regionale n. 43/11 del 19/07/2016 - Provvedimenti per lo sviluppo dello sport in Sardegna. Piano Triennale 2016-2018. Legge regionale 17 maggio 1999, n. 17, articolo 2.)
- Delibera della Giunta regionale n. 46/11 del 10/08/2016 - Provvedimenti per lo sviluppo dello sport in Sardegna. Piano Triennale 2016-2018. Legge regionale 17 maggio 1999, n. 17, articolo 2. Approvazione definitiva
- Delibera della Giunta Regionale n. 51/6 del 23/09/2016 - Programma annuale 2016 degli interventi per lo sviluppo dello sport in Sardegna. Bilancio regionale 2016, Missione 06, Programma 01 Sport e tempo libero, Titolo 1 e Titolo 2. Euro 6.911.000. L.R. 17 maggio 1999, n. 17)
- Delibera della Giunta Regionale n. 55/19 del 13.10.2016 - Programma annuale 2016 degli interventi per lo sviluppo dello sport in Sardegna. L.R. 7 maggio 1999, n. 17. Bilancio regionale 2016, Missione 06, Programma 01 Sport e tempo libero, Titolo 1 e Titolo 2. € 6.911.000. Approvazione definitiva.
Decreto Assessoriale n. 7/15978 del 14/10/2016 - Determinazione termine per le richieste di contributo per l’anno 2016
Consulta l'avviso 2016 e gli atti collegati
Allegati e collegamenti:
Note esplicative Piano triennale sport 2016-2018 [file .pdf]
Procedimenti collegati:
CONTRIBUTI A FAVORE DEGLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA PER LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA' ISTITUZIONALE (Legge regionale n. 17 del 17/05/1999, art. 23)