Vai al contenuto della pagina

Modalità di concessione e Registro nazionale degli aiuti

Basi giuridiche

art. 108 TFUE [file.pdf]
Regolamento 2015/1589 del Consiglio del 13 Luglio 2015, recante modalità di applicazione dell'art.108 del TFUE [file.pdf]
Art. 46, c.1 L. n. 234/2012 [file.pdf]
Art. 52, L. n.234/2012 [file.pdf]

Gli aiuti possono essere concessi solo previa verifica di conformità con le norme dell'UE.

Gli aiuti con obbligo di notifica costituiscono la generalità dei casi e vanno preventivamente autorizzati dalla Commissione Europea. Essi sono normalmente disciplinati da "Orientamenti"
Gli aiuti in esenzione da notifica devono essere necessariamente comunicati alla Commissione Europea e , solo dopo che siano decorsi i termini(brevi), possono essere concessi. Essi sono normalmente disciplinati da Regolamenti.

Gli aiuti De minimis possono non essere considerati aiuti di Stato qualora vengano rispettate rigorosamente le prescrizioni contenute nei rispettivi regolamenti, soprattutto per quanto riguarda il cumulo.

Nei casi dubbi occorre sempre comunicare o notificare.

I responsabili della creazione/istituzione del regime di aiuto o dell'aiuto ad hoc, attraverso cui si concede l'aiuto al beneficiario, devono richiedere l'attivazione di un'utenza nel sistema elettronico europeo(SANI2), sia per gli aiuti in notifica, sia per quelli in esenzione.

Gli atti di istituzione dei regimi di aiuti o degli aiuti ad hoc, una volta autorizzati dalla Commissione europea, nonché gli atti di istituzione dei regimi de minimis, devono essere inseriti nel Registro nazionale degli aiuti di Stato (attualmente Banca dati nazionale aiuti), di cui all’art. 52 della L. n.234/2012. Alla concessione ed erogazione, devono essere inseriti nel Registro nazionale i dati relativi ai singoli beneficiari degli aiuti.

Per l’amministrazione regionale, il Servizio per i rapporti internazionali e con l’UE, nazionali e regionali della Direzione Generale della Presidenza è responsabile del coordinamento in materia di aiuti di Stato, della firma dei regimi di aiuto e della gestione delle utenze nel sistema di notifica SANI2, ed è referente unico del Registro nazionale degli aiuti di Stato.

Dal 1° Luglio 2017 gli obblighi relativi al Registro nazionale degli aiuti di Stato avranno una cogenza maggiore, dato che il non inserimento dei regimi e dei beneficiari degli aiuti nel Registro, oltre che la non consultazione dello stesso prima della concessione ed erogazione degli aiuti (per verificare eventuali posizioni di recupero di aiuti illegali e incompatibili), comporta la responsabilità patrimoniale del responsabile della concessione o dell'erogazione degli aiuti (c.7, art.52, L. n.234/2012).

In termini di pubblicità in materia di aiuti di Stato:
- dal 1° gennaio 2016 deve essere pubblicato on line l’elenco dei regimi e dei relativi soggetti su cui grava una Decisione di recupero adottata dalla Commissione europea;

OBBLIGO DI TRASPARENZA
Dal 1° luglio 2016 devono essere pubblicati on line gli aiuti di Stato concessi a partire dalla stessa data; le informazioni sulle misure di aiuto a decorrere dal 1° luglio 2016 devono essere pubblicate entro 6 mesi dalla data di concessione dell’aiuto o, per gli aiuti concessi sotto forma di agevolazioni fiscali, entro un anno dalla data prevista per la presentazione della dichiarazione fiscale.

Documentazione per Registro Aiuti

1 - Circolare MISE N° 628721 del 1/07/2016

2 - Modalità per Accreditamento al Registro

--- Per l'accreditamento delle Strutture dell'Amministrazione centrale si sono delineate due diverse casistiche e conseguentemente sono state definite due diverse procedure da seguire. Tutti gli altri Enti e/o Agenzie facenti parte del Sistema Regione che non sono registrati nell'IPA dovranno registrarsi autonomamente

2.a Se il responsabile concessione strumento/misura è Direttore Generale si dovrà collegare al seguente link:
Link per essere accreditati all’uso della RA

Per effettuare la richiesta di registrazione vengono richiesti due dati, cod. IPA e cod. AOO, per i quali si devono seguire le seguenti indicazioni:

- Il codice IPA, solo per la RAS , è r_sardeg

- Il codice AOO si dovrà estrarre dalla tabella allegata.
Tabella AOO

2.b Se il responsabile concessione strumento/misura è Direttore Servizio si dovrà seguire la procedura indicata nel formulario estraibile attraverso il seguente link:
Formulario MISE per Accredito iniziale

Dovrà essere compilato un modulo che richiederà, tra gli altri, alcuni dati, cod. IPA, cod. AOO e cod. Ufficio, per i quali si danno le seguenti indicazioni:

- Il codice IPA, per la RAS, è r_sardeg

- Il codice AOO si dovrà estrarre dalla tabella allegata.
Tabella AOO

- Il codice Ufficio si dovrà estrarre dal portale IPA- Indice delle Pubbliche Amministrazioni a cui ci si collegherà attraverso il seguente Link:
IPA Portale - Indice delle Pubbliche amministrazioni

3 - Piattaforma Registro Aiuti(RA)

4 - Manuali per l'uso del Registro Aiuti
Registro Aiuti - Guida tecnica all'utilizzo del Sistema
Allegato1 - Accreditamento al Registro e la gestione dell'Organizzazione
Allegato 2 - Registrazione delle Misure, dei Bandi e delle Procedure attuative
Allegato 3 - Registrazione degli Aiuti Individuali

5 - Contatto e_mail per assistenza tecnica dal MISE:
 

6 - Nota del Servizio Rapporti Internazionali e con l'Unione europea, nazionali e regionali inerente agli adempimenti propedeutici al rispetto dell'obbligo della trasparenza sugli Aiuti di Stato

7 - Contatti per assistenza dalla RAS- DG Presidenza:
Erriu Marcella____: n. tel. 2370 
Masia Mariangela: n. tel. 2248 


  • CONDIVIDI SU: