SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - REGIONE SARDEGNA
servizio civile  ›  faq  ›  volontari
FAQ - Volontari
 
info
Domande di partecipazione
1. Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile Nazionale?
Possono partecipare alla selezione tutti i giovani, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:
- abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d’età
- siano in possesso della cittadinanza italiana
- godano dei diritti civili e politici
- non siano stati condannati
- siano in possesso di idoneità fisica, certificata dagli organi del Servizio Sanitario Nazionale con riferimento allo specifico settore d’impiego per cui intendono concorrere. L’idoneità fisica dovrà essere documentata dopo le selezioni, soltanto dai giovani risultati idonei alla selezione.
Potranno essere richiesti, da parte degli Enti, ulteriori requisiti connessi all’attuazione dei singoli progetti

2. Quando si può presentare domanda di partecipazione?
La domanda di partecipazione può essere presentata solo dopo la pubblicazione del bando di selezione sulla Gazzetta Ufficiale e nei termini previsti dal bando.

3. A chi va indirizzata la domanda?
La domanda deve essere presentata all'Ente che realizza il progetto prescelto.

4. Come deve essere compilata la domanda di partecipazione?
La domanda di partecipazione deve essere:
- in carta semplice, secondo il modello predisposto
- firmata per esteso dal richiedente
- corredata di: fotocopia di un valido documento d’identità, curriculum vitae, copie dei titoli in possesso e di ogni altra documentazione significativa.

5. Quante domande di partecipazione si possono presentare?
Per ogni bando di SCN si può presentare un'unica domanda, si può scegliere un solo progetto ed una sola sede di servizio tra quelli pubblicati, pena l'esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti.
Non esistono, invece, limitazioni relative all'area geografica di residenza: si può scegliere il progetto tra tutti quelli presenti nel bando.
Non essendo possibile presentare più domande di selezione è importante valutare con attenzione i contenuti del progetto scelto.

Selezioni

1. Cosa succede dopo aver presentato domanda di partecipazione?
Tutti i candidati dovranno sostenere una selezione, effettuata direttamente dall'Ente che realizza il progetto, secondo il calendario fissato da ogni ente

2. Cosa succede se un candidato non si presenta alla selezione?
I candidati che non si presenta al colloquio nel giorno e nella sede stabiliti è escluso.

3. In cosa consiste la selezione?
La selezione dei candidati viene effettuata sulla base di criteri e modalità stabiliti dall'Ente in fase di accreditamento o di presentazione dei progetti.
La selezione viene effettuata attraverso un colloquio attitudinale e la valutazione dei titoli posseduti dal candidato e presentati al momento della domanda di partecipazione.

Avvio al servizio

1. Chi avvia al servizio i volontari idonei?
I candidati ammessi potranno iniziare l'attività soltanto dopo aver ricevuto, all'indirizzo di residenza, dall'UNSC il "provvedimento di avvio al servizio".

2. Come avviene l'avvio al servizio dei volontari?
L'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile comunica all'interessato, con un proprio provvedimento l'avvio al servizio.
Nell’ atto sono indicati il giorno, l'Ente, il progetto, la sede di servizio e le condizioni generali di partecipazione al progetto.
Il volontario riceve insieme alla lettera di assegnazione un allegato contenente i doveri del volontario e le relative sanzioni disciplinari.

Formazione
1. Chi attua la formazione dei volontari di servizio civile?
Gli Enti presso i quali si svolge il servizio civile.

2. In che cosa consiste la formazione dei volontari di servizio civile?
I giovani che partecipano alla realizzazione dei progetti di Servizio civile hanno diritto ad avere una formazione generale ed una specifica. La formazione generale si basa sulla conoscenza dei principi del servizio civile. La formazione specifica è inerente alla caratteristica del progetto.
La durata complessiva della formazione generale e specifica non può essere inferiore a 80 ore e superiore a 150.

3. La formazione generale e specifica sono obbligatorie?
Sì, sia per i volontari che la devono frequentare, sia per l'Ente che la deve attuare.

4. Le spese per la formazione sono a carico dei volontari?
I volontari sono esenti da qualsiasi spesa relativa alla formazione. Tutte le spese sono a carico dell'Ente.
Icone Servizio Civile Nazionale Servizio Civile Nazionale Regione Sardegna
© 2014 Regione Autonoma della Sardegna