Transizione

Le Disposizioni transitorie in materia di sviluppo rurale rappresentano una procedura standard derivante dalla regola di bilancio dell'N+2.
Questa regola implica che gli Stati membri debbano spendere le dotazioni finanziarie relative al periodo 2007-2013 entro la fine del 2015.
Pertanto, i due periodi inevitabilmente si sovrappongono nel momento in cui, nel 2014, inizia il nuovo periodo di programmazione.

Le disposizioni transitorie saranno definite da tre regolamenti, di cui il primo e il secondo sono stati già emanati, mentre il terzo è in corso di predisposizione:

  1. Il Regolamento di esecuzione (UE) n. 335/2013 della Commissione del 12 aprile 2013 contiene disposizioni che disciplinano l'utilizzo della dotazione finanziaria 2007/2013;
  2. Il Regolamento (UE) n. 1310/2013 sulla transizione riguarda alcuni aspetti dell'utilizzo della dotazione finanziaria 2014/2020 per lo sviluppo rurale, incluso l'utilizzazione delle risorse dedicate al Primo Pilastro nell'anno 2014;
  3. Il Regolamento delegato (UE) n. 807/2014, disciplina alcuni aspetti dell'utilizzazione della dotazione finanziaria 2014/2020 nell'ambito dello sviluppo rurale.

Regole specifiche sono, inoltre, dedicate alla transizione degli aiuti di stato nello sviluppo rurale.