Misura 123 - Accrescimento del Valore aggiunto dei prodotti agricoli o forestali

Motivazione e logica dell’intervento
Negli anni a venire il sistema agro-alimentare sardo potrà consolidare la posizione raggiunta attraverso l’attuazione di strategie volte al maggiore orientamento verso produzioni di qualità (a seguito di integrazione di filiera), all’implementazione di innovazioni di processo finalizzate al miglioramento degli standard competitivi del comparto, nonché allo sviluppo di nuovi prodotti in grado di affrontare nuovi segmenti di mercato più remunerativi.

Nel settore forestale, per ciò che concerne in particolar modo la filiera sughericola, alle problematiche di una corretta gestione del soprassuolo si affianca una situazione di squilibrio tra i diversi operatori economici con un certo sovradimensionamento degli impianti di trasformazione.

La Misura viene attuata attraverso due azioni:
Azione 1 Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli
Azione 2 Trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali

Obiettivi della Misura
La Misura 123 è direttamente finalizzata agli obiettivi specifici dell’Asse 1 di (Azione 1) “Valorizzazione dei prodotti agricoli attraverso l’aggregazione delle produzioni e dell’offerta e il miglioramento dei processi produttivi, salvaguardando nel contempo le risorse naturali, il paesaggio e il tessuto socio-economico delle zone rurali” e di (Azione 2) “Valorizzazione a fini economico-produttivi delle formazioni forestali esistenti e modernizzazione delle imprese forestali, salvaguardando nel contempo le risorse naturali, il paesaggio e il tessuto socio-economico delle zone rurali”.

Ambito territoriale
Intero Territorio Regionale

Tipologia dell’aiuto
La Misura 123, attraverso un contributo in conto capitale, intende valorizzare i prodotti agricoli attraverso il miglioramento dei processi produttivi e valorizzare a fini economici e produttivi le formazioni forestali esistenti. La Misura fornisce un sostegno per investimenti materiali e immateriali e ha come presupposto la salvaguardia delle risorse naturali, del paesaggio e del tessuto socio economico delle zone rurali.

Beneficiari
Per l'Azione 1 – Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli: il sostegno è limitato alle seguenti imprese che operano nella raccolta, lavorazione, conservazione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli:

- alle microimprese (meno di 10 persone occupate e fatturato annuo o totale di bilancio non superiore a 2 milioni di euro);
- alle piccole imprese (meno di 50 persone occupate e fatturato annuo o totale di bilancio non superiore a 10 milioni di euro);
- alle medie imprese (meno di 250 persone occupate e fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro o totale di bilancio non superiore a 43 milioni di euro).

Per l'Azione 2 – Trasformazione e commercializzazione dei prodotti forestali: il sostegno è limitato alle microimprese (meno di 10 persone occupate e fatturato annuo o totale di bilancio non superiore a 2 milioni di euro) che operano nella raccolta, lavorazione, conservazione, trasformazione e commercializzazione di prodotti forestali.

Intensità massima dell'aiuto
L'intensità dell'aiuto è fissata nei seguenti valori percentuali, calcolati sul totale della spesa ammissibile:

- 40% della spesa ammessa nel caso di progetti proposti da microimprese e piccole e medie imprese, ai sensi della raccomandazione n° 2003/361 /CE del 09.05.2003 della Commissione;
- 20% della spesa ammessa nel caso di progetti proposti da imprese cui non si applica l'articolo 2, paragrafo 1 della suddetta raccomandazione, che occupano meno di 750 persone o il cui fatturato non supera i 200 milioni di euro.

Finanziamento
Finanziamento pubblico € 53.484.806
di cui FEASR € 24.350.200

Contatti 
Servizio Strutture

Responsabile Claudio Saba 
Tel. 0706066257 fax 070 6066257 
e-mail: csaba@regione.sardegna.it

Referente Francesco Putzolu 
Tel. 0706066426 fax  070 6066257 
e-mail: fputzolu@regione.sardegna.it

Ambito territoriale: