Misura 214 - Pagamenti agroambientali

Motivazioni e logica dell’intervento
In risposta alla crescente domanda di servizi ambientali da parte della società, le indennità agroambientali svolgono nella Regione un ruolo fondamentale nel promuovere lo sviluppo sostenibile delle aree rurali, attraverso l’introduzione e il mantenimento di metodi di produzione agricola compatibili con la protezione delle risorse naturali (acqua, suolo, aria), del paesaggio e della biodiversità. In particolare, la Misura favorisce l’assunzione, da parte degli agricoltori, di impegni agroambientali che andando al di là dei requisiti obbligatori in materia, potranno determinare, da un lato, un maggiore contenimento dei fattori di pressione del settore agricolo e forestale sulle risorse naturali, dall’altro, effetti di tutela e di valorizzazione delle stesse, grazie alla diffusione di forme di coltivazione e di allevamento e modelli di gestione/utilizzazione di tali risorse ispirate ai principi dello sviluppo sostenibile adottati dall’Unione Europea (Goteborg 2001), basato sulla integrazione (e non contrapposizione) tra dimensione ambientale, sociale ed economica dello sviluppo. Tale impostazione, fa si che gli interventi della Misura, nel perseguire gli obiettivi di tutela ambientale contribuiscano nel contempo ad accrescere la competitività e la coesione sociale del sistema regionale.

La Misura si articola nelle seguenti Azioni:

Azione 1 - Agricoltura Biologica
Azione 2 - Difesa del suolo
Azione 3 - Tutela degli habitat naturali e seminaturali
Azione 4 - Tutela della Agrobiodiversità
Azione 5 - Conservazione delle risorse genetiche animali e vegetali di interesse agrario
Azione 6 - Produzione Integrata
Azione 7 - Tutela dell'habitat della Gallina Prataiola

Per la descrizione dettagliata delle singole azioni si rimanda alle schede in Pdf allegate.

Obiettivi della Misura
L’insieme delle tipologie degli impegni agroambientali hanno come obiettivo:

  • la conservazione della diversità delle specie e degli habitat attraverso la tutela e la diffusione di sistemi agro-zootecnici ad "alto valore naturale”;
  • la conservazione della diversità genetica (vegetale ed animale) promuovendo la coltivazione di varietà e l'allevamento di razze a rischio di estinzione;
  • il mantenimento e diffusione di pratiche e sistemi agricoli in grado di favorire il risparmio idrico e la riduzione dei carichi inquinanti per l'acqua derivanti dalle attività di coltivazione ed allevamento;
  • la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e di ammoniaca, derivanti dalle attività di coltivazione e di allevamento più estensive e grazie allo sviluppo delle agroenergie;
  • la tutela degli elementi caratteristici del paesaggio rurale;
  • la promozione di sistemi agricoli e forestali finalizzati alla tutela della risorsa suolo, contrastando in particolare i fenomeni di erosione e di desertificazione.

Ambito territoriale
La Misura si applica nell'intero territorio regionale, Per le Azioni 1 "Agricoltura Biologica", 2 "Difesa del suolo" e 3 "Tutela degli habitat naturali e seminaturali" Azione 6 - "Produzione integrata" e Azione 7 - "Tutela dell'habitat della Gallina prataiola" sono state individuate delle specifiche priorità territoriali riportate nelle relative schede.

Condizioni Aziendali di Ammissibilità
Le condizioni Aziendali di Ammissibilità sono indicate nel dettaglio di ciascuna scheda di Azione.

Impegni dei beneficiari
Gli impegni dei beneficiari sono indicati nel dettaglio di ciascuna scheda di Azione

Entità e intensità dell’aiuto
La Misura prevede due tipologie di aiuto:
- premi annui per ettaro di superficie coltivata;
- premi annui per Unità di Bestiame Adulto (U.B.A.).

Le singole Azioni prevedono delle differenziazioni del sostegno indicate nel dettaglio in ciascuna scheda di Azione. In ciascuna azione non verranno comunque superati i seguenti massimali di Misura:

  • Altri usi dei terreni: 450 €/ha anno
  • Colture annuali: 600 €/ha per anno
  • Colture perenni specializzate: 900 €/ha per anno
  • Razze locali minacciate di abbandono: 200€/UBA per anno

Finanziamento
Spesa pubblica totale, pari a € 146.721.136:
di cui finanziamento pubblico comunitario (FEASR) € 64.557.300 con un tasso del 44% della spesa pubblica totale.

Contatti
Servizio miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale

Referente Daniele Sechi (per le azioni 1,2,3,4,5,6,7)
Tel 070 6066450,  fax  0706066349
e-mail dsechi@regione.sardegna.it

Referente Giuseppina Luigia Sanna (per le azioni 1,2,3,4,5,6,7)
Tel 070 6066280  fax 0706066280
e-mail giusanna@regione.sardegna.it

Ambito territoriale: 
Categorie: