Misura 215 - Miglioramento del benessere degli animali

Motivazioni e logica dell’intervento
In Sardegna, per la presenza di talune peculiarità fisico-ambientali e per il verificarsi di vicende storico culturali specifiche, la zootecnia ovina e caprina, specializzata nella produzione del latte, ha trovato tradizionalmente il suo luogo elettivo. In queste zone, dove le possibilità di sviluppo non sono numerose, l’allevamento ovino e caprino estensivo ha sempre rappresentato una delle poche forme di sostentamento possibile, oltre a costituire l’unica forma di gestione sostenibile di un territorio diversamente destinato all’abbandono e alla perdita irreversibile di biodiversità.

La pratica dell’allevamento estensivo o semiestensivo è il presupposto ottimale per il benessere degli  animali, ma attualmente presenta alcuni aspetti gestionali sui quali è necessario intervenire. Le moderne tecniche di allevamento hanno consentito l’evoluzione e la crescita del comparto, garantendo buoni livelli standard di qualità e sanità delle produzioni zootecniche, ma hanno determinato anche situazioni di stress degli animali e maggiore rischio di sviluppo di patologie.

Obiettivi della Misura
L’obiettivo specifico della Misura è migliorare le condizioni di benessere negli allevamenti ovini e caprini da latte attraverso l’adesione a comportamenti che abbiano una influenza significativa sul benessere degli animali. Gli impegni che l’allevatore assume con questa Misura avranno l’effetto di ridurre in maniera effettiva e stabile le condizioni di allevamento che possono determinare stress degli animali e il rischio di insorgenza e permanenza di patologie, in particolare mastiti e affezioni podali.

Ambito territoriale
La Misura si applica agli allevamenti ovi-caprini da latte localizzati nel territorio regionale.

Beneficiari
Possono beneficiare del premio gli imprenditori agricoli singoli o associati, iscritti alla C.C.I.A.A. nella sezione delle imprese agricole.

L’azienda deve avere una consistenza annuale di almeno 5 UBA di ovini-caprini calcolate sulla base del seguente indice di conversione: un ovino-caprino di età superiore a 10 mesi = 0,15 UBA.

Impegni previsti
Il periodo di impegno è 5 anni e il beneficiario è tenuto a rispettare gli impegni previsti dalla Misura per l’intero periodo d’impegno.
Gli impegni aggiuntivi previsti dalla Misura introducono criteri superiori nei seguenti aspetti (Reg. (CE) 1974/2006, articolo 27, paragrafo 7):

- b) condizioni di stabulazione quali tolleranze di spazio, lettiera, luce naturale;
- e) prevenzione delle patologie determinate prevalentemente dalle pratiche di allevamento e/o dalle condizioni di detenzione degli animali.

Intensità del sostegno
L’entità del sostegno è stabilita nella misura massima di 100 €/UBA ovini-caprini per anno, dichiarate ed ammissibili all’aiuto. L’importo è diversificato in ragione del sistema di mungitura praticato in azienda. Nelle aziende con impianto di mungitura meccanica è pari a 100 €/UBA, nelle aziende senza impianto di mungitura è pari a 93 €/UBA.

Finanziamento
Spesa pubblica totale € 299.894.454
di cui finanziamento pubblico comunitario (FEASR) € 131.953.560 con un tasso del 44% della spesa pubblica totale.

Contatti
Servizio produzioni 

Referente Giovanna Canu
Tel 0706066206 fax 0706066347
e-mail giovcanu@regione.sardegna.it

Ambito territoriale: 
Categorie: