Misura 226 - Ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi

Motivazioni e logica dell’intervento
In un contesto internazionale che mette al centro dell’azione ambientale il contrasto ai cambiamenti climatici, la lotta all’avanzamento dei processi di desertificazione, la tutela della biodiversità, la difesa del suolo dai dissesti idrogeologici, assume carattere preminente la “conservazione” del patrimonio forestale quale azione di sistema che nel suo complesso riunisce tutti gli obiettivi citati.

Conservare le risorse forestali significa soprattutto lavorare sul concetto di “prevenzione”, adottando le iniziative più efficaci affinchè il rischio di danneggiamento diminuisca e contemporaneamente il sistema si presenti nelle migliori condizioni fisico-strutturali per affrontare l’evento negativo. Tuttavia conservare significa anche “recuperare” e “ricostituire” nel più breve tempo il potenziale danneggiato, favorendo e supportando i processi naturali di ripresa del sistema.

La conservazione delle risorse forestali passa attraverso la valutazione dell’interazione della copertura vegetale rispetto al sistema acqua-suolo, la mitigazione dei fattori di pressione antropica, la salvaguardia delle condizioni fitosanitarie. Per pianificare una buona prevenzione del patrimonio forestale occorre quindi adottare interventi mirati che, integrandosi fra loro, siano finalizzati a combattere gli incendi boschivi, il dissesto idrogeologico e le principali fitopatie.

Le Azioni in cui si articola la Misura sono:

  • Azione 226.1 - Interventi di gestione selvicolturale finalizzati alla prevenzione degli incendi;
  • Azione 226.2 - Interventi di gestione selvicolturale finalizzati alla prevenzione degli incendi attraverso la lotta alle fitopatie;
  • Azione 226.3 - Ricostituzioni boschive dopo passaggio incendio
  • Azione 226.4 - Microinterventi idraulico-forestali a carattere sistematorio per la prevenzione e il recupero dei contesti con propensione all'erosione e al dissesto.

Obiettivi della Misura
Costituiscono obiettivi della presente Misura le azioni di conservazione delle risorse forestali finalizzate a:

  • ridurre attraverso una appropriata gestione selvicolturale di prevenzione il potenziale di innesco e la vulnerabilità delle formazioni forestali agli incendi;
  • prevenire e ridurre i danni causati da condizioni fitosanitarie precarie dei popolamenti al fine di strutturare un sistema forestale più resistente e resiliente agli incendi,;
  • ridurre il rischio di degrado o perdita dei sistemi forestali in aree con problematiche erosive e idrogeologiche, con conseguente grave diminuzione dell’importante funzione protettiva svolta dallo strato vegetazionale nei confronti del suolo.

Ambito territoriale
L’intero territorio regionale.

Beneficiari
Privati singoli o associati, Comuni singoli o associati.

Intensità del sostegno
Il sostegno copre il 100% del costo complessivo ammissibile degli interventi.

Finanziamento
La spesa pubblica totale, pari a € 8.650.000, è così ripartita:
- finanziamento pubblico comunitario (FEASR) € 3.806.000con un tasso del 44% della spesa pubblica totale.

Contatti
Servizio miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale  

Referente Maurizio Caddeo
Tel e fax 0706066320 fax 0706066349
e-mail mcaddeo@regione.sardegna.it

Referente Daniela Locci
Tel 0706066248 Fax 0706066349
e-mail dlocci@regione.sardegna.it

Ambito territoriale: