Misura 321 - Servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale

Motivazione e logica dell’intervento
La Misura concorre al miglioramento della qualità della vita nelle aree rurali migliorando l'offerta di servizi essenziali alla popolazione e al sistema produttivo anche attraverso una maggiore utilizzazione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC). 

Obiettivi della Misura
La Misura si articola nelle seguenti 5 Azioni: 
Azione 1 - Servizi sociali: sono previsti aiuti per l'avviamento di servizi di utilità sociale, a carattere innovativo, riguardanti l'integrazione e l'inclusione sociale attraverso l'erogazione di prestazioni di terapia assistita (pet therapy, horticultural therapy, agroterapia, arteterapia, ippoterapia, etc.), e/o di reinserimento sociale e lavorativo da realizzarsi presso le fattorie agrosociali che affrontino in modo peculiare il tema dell'inclusione e della formazione mediante pratiche di agricoltura, di manutenzione del paesaggio, nonché attività produttive culturali ed artistiche legate alla ruralità. 
Azione 2 - Interventi a sostegno dell'attività didattica, culturale e ricreativa a favore della popolazione rurale: sono previsti aiuti per l'avviamento di servizi di carattere didattico, culturale e ricreativo che consentano, soprattutto ai giovani in età scolare, la riscoperta dei valori del lavoro del mondo agricolo e delle sue produzioni, anche come momenti di educazione civica verso un uso sostenibile del territorio e una conseguente adeguata tutela dell'ambiente. L'attività didattica riguarderà in particolare percorsi di educazione ambientale e alimentare, di conoscenza delle tradizioni, degli antichi mestieri, dell'architettura rurale e del paesaggio in generale. 
Azione 3 - Servizi ambientali: sono previsti aiuti per l'avvio di progetti (coerenti con il PSL) di gestione, cura e manutenzione straordinaria di spazi pubblici e/o di interesse pubblico, da effettuarsi prioritariamente in aree di particolare interesse ambientale, culturale e paesaggistico anche ai fini di una migliore tutela e di un costante presidio del territorio, nonché di una sua maggiore fruibilità da parte della comunità locale. 
Azione 4 -Accessibilità alle tecnologie di informazione e comunicazione: realizzazione e allestimento di spazi polifunzionali e multimediali di ritrovo e aggregazione con finalità sociali, culturali e ricreative e che eroghino una larga varietà di servizi e di e-services per i cittadini (acquisti on-line, teleamministrazione etc.) volti ad ampliare e migliorare le opportunità di accesso e di adozione delle tecnologie di informazione e comunicazione (TIC) nei territori. 
Azione 5 - Completamento dell'infrastruttura in fibra ottica nelle zone rurali: realizzazione e completamento delle infrastrutture per la connessione alle centrali per la banda larga (20Mbit/s ADSL di fascia alta) per le popolazioni rurali. L'azione contribuisce all'abbattimento del divario infrastrutturale esistente e al miglioramento della competitività del sistema delle imprese e alla coesione sociale e regionale, sostenendo in via prioritaria gli investimenti terrestri necessari a garantire l'accesso alle connessioni a banda larga nei territori e nei contesti produttivi rurali.
Azione 6 - Avviamento di servizi comunali e/o intercomunali di trasporto locale: finalizzata ad assicurare l'avviamento di servizi alla popolazione rurale di trasporto collettivo, soprattutto dei giovani in età scolare e degli anziani.

Le Azioni 1, 2, 3, 4 sono realizzate con l'approccio LEADER.
L'Azione 3 è realizzata anche a regia regionale.
Le Azioni 5 e 6 sono realizzate solo a regia regionale.

Ambito Territoriale
Azioni 1, 2, 3 e 4: Territori dei Comuni classificati C1 e D1; 
Azioni 5 e 6: Territori dei Comuni classificati C e D. 
Territori di riferimento a seguito della selezione dei GAL e dei PSL: 

Soggetti Beneficiari
Azioni 1, 2, 3, 4 e 6: Regione, Enti Pubblici, Associazioni di Enti Pubblici. 
Azione 5: Regione Autonoma della Sardegna o altra amministrazione o ente delegato dalla Regione stessa nel rispetto delle disposizioni comunitarie in materia di appalti pubblici (di servizio, lavori e forniture).

Tipologia degli Investimenti/servizi sovvenzionati
Azione 1 e 6: servizi rivolti alla persona; 
Azione 2 e 6 : servizi rivolti ai giovani in età scolare; 
Azione 3 e 6: servizi rivolti alla manutenzione ed alla tutela del territorio; 
Azione 4: servizi finalizzati a migliorare l'utilizzo e la fruizione delle tecnologie informatiche; 
Azione 5: infrastruttura in fibra ottica per internet a banda larga nelle zone rurali. 

Intensità massima dell'aiuto e volume massimo degli investimenti
Azioni 1, 2, 3: spese per l'avviamento di servizi rivolti alla persona, ai giovani in età scolare, alla manutenzione e tutela del territorio: finanziabili per un max di 5 anni e decrescenti a partire da una intensità di aiuto del 100% per il primo anno, dell'80% per il 2°, del 60% per il 3°, del 40% per il 4° e del 20% per il 5° anno. 
Azione 4: Spese sostenute per la realizzazione e l'allestimento di spazi polifunzionali e multimediali, attraverso interventi di riqualificazione di immobili, nonché l'acquisto delle relative dotazioni e attrezzature: 100% dell'investimento ammesso. 
Azione 5: Spese sostenute per l'infrastrutturazione in fibra ottica per la banda larga: 100% dell'investimento ammesso. 
Azione 6: Spese per l’avviamento di attività comunali e/o intercomunali di trasporto locale: 100% dell'investimento ammesso.

Dotazione Finanziaria della Misura
Il totale della spesa pubblica destinata dai PSL alle azioni 1, 2, 3 e 4 della misura è pari a € 21.303.230,27 
La quota di spesa pubblica destinata all'Azione 5 è pari a € 10.843.411,00 
Finanziamento delle Azioni 3 e 6 a regia regionale:  € 2.794.000,00

Contatti 
Servizio Sviluppo Locale

Responsabile di Misura  Dott.ssa Marinuccia Sanna 
tel 070 6066232 fax 070 6066276 
e-mail: agr.sviluppolocale@regione.sardegna.it

Ambito territoriale: 
Categorie: