FAQ Fase 1 Bando di selezione PdA

Oltre a rimandare alla lettura della FAQ n. 9 già pubblicata si conferma che le imprese aventi sede legale in un comune extra area GAL possano sia esserne soci che partecipare al PPP relativamente al nuovo PdA; questo a prescindere dal fatto che l’impresa abbia sede legale in un comune eleggibile (anche se di un GAL diverso)  e/o non; si rimanda inoltre al par. 2 (descrizione del piano del percorso partecipativo) del Format PdA ed alla specifica Tab. 2.2.1.a (coerenza del partenariato per ambito tematico) in cui possono essere indicate le imprese operanti in settori collegati all’ambito tematico individuato e ricadenti in aree extra GAL. 

Il principio della “porta aperta” è un requisito da soddisfare a seguito dell’approvazione del PdA, esso è valido sia per i partner in entrata che per quelli in uscita; se trattasi di un socio pubblico rimane valida la risposta già fornita nella FAQ n. 6 citata mentre le altre tipologie di soci (privati ed altri) possono avvalersi della “porta aperta” in qualsiasi momento.

In sostanza la possibilità che un socio decida di non far più parte della compagine del GAL tra Fase 1 e Fase 2 è prevista, salvo nel caso delle Unioni di Comuni e dei relativi comuni eleggibili che nella Fase 1 identificano l’area oggetto della strategia di sviluppo locale.

Nell’erogazione dei finanziamenti non esistono limitazioni legate alla diversa classificazione delle aree eleggibili. Possono beneficiare dei finanziamenti tutti i territori comunali eleggibili LEADER riportati nell’allegato 4 al bando;

Si ricorda che i GAL hanno la facoltà di GAL stabilire i principi di selezione delle Azioni Chiave, ad esempio premiando i Comuni più svantaggiati, sulla base delle evidenze emerse dal Piano del Percorso Partecipato (PPP), elementi che devono essere rinvenibili nell’analisi di contesto, nella SWOT e nei fabbisogni individuati.

In linea generale, nulla vieta che i soggetti pubblici possano partecipare al capitale sociale con una quota superiore al 50%.

È nella scelta della forma giuridica che si deve garantire ai portatori di interesse privati la possibilità di raggiungere, nelle decisioni delle assemblee, almeno il 50% dei voti. Pertanto, nel caso in cui il capitale versato sia in maggioranza pubblico, sicuramente non si potrà scegliere una forma giuridica in cui il peso del voto sia legato all’entità della quota di capitale sottoscritta.

 

Si rimanda a questo proposito al punto 8.4 del bando (Fine Tuning-finalizzazione del PdA) che non limita la scelta delle misure  e sotto-misure del P.S.R. da parte dei GAL, purchè coerenti con l’ambito tematico selezionato ; per cui, come riportato dall'Accordo di Partenariato 2014-2020 alla sezione 3.1.1., “all’interno degli ambiti tematici spetterà ai GAL scegliere le azioni/misure da attivare in funzione dei risultati attesi individuati nel Piano d’Azione “

 

Nella fase di Fine Tuning, successiva alla presentazione dei PdA , verranno individuate nel dettaglio le operazioni e gli interventi  ammissibili a finanziamento ed il possibile inserimento nel sistema informativo del l’Organismo Pagatore AGEA.

Si richiama inoltre quanto riportato nella scheda della Misura 19 del P.S.R. 2014-2020 della Regione Sardegna , cap. 8.2.16.2 :“Per attuare le strategie di sviluppo locale i GAL potranno individuare le tipologie di intervento previste dalle misure di riferimento del PSR che riterranno più idonee in base agli ambiti tematici prescelti e ai fabbisogni individuati. in  Inoltre, in considerazione della flessibilità dell’approccio Leader, i GAL potranno prevedere interventi riconducibili ad altre misure FEASR e ad altri programmi finanziati da fondi SIE, purché coerenti con gli ambiti tematici selezionati nelle strategie di sviluppo locale.

Si, nella definizione di impresa si intendono ricomprese anche le ditte individuali operanti in settori collegati all’ambito tematico (es. nei settori Agricoltura, Artigianato, Commercio, Servizi, ecc.).

La dizione di “impresa”, infatti, deve intendersi come comprensiva sia  delle imprese individuali che delle società di persona e di capitali.