TUVIXEDDU E LE ALTRE AREE DI TUTELA
I colli di Tuvixeddu e Tuvumannu
 
info
Cagliari, veduta aerea del colle di Tuvixeddu-Tuvumannu
Cagliari, veduta aerea del colle di Tuvixeddu-Tuvumannu
Le aree di tutela, che per praticità sono state ricondotte alle voci principali di Tuvixeddu, Tuvumannu-Monte della Pace e Is Mirrionis, fanno emergere elementi fondamentali per la definizione della città di Cagliari, per delinearne i confini, le origini e la storia, in una parola l'identità.
Il sistema dei colli da cui sono emerse costantemente testimonianze di un passato remoto e recente restituiscono l'immagine di una Cagliari che attraverso diversi aggregati ha creato pian piano un tessuto urbano complesso e articolato. La struttura morfologica dei colli ha permesso un utilizzo continuo della roccia sia con usi abitativi sia per attività artiginali e commerciali.
Le peculiarità ambientali, climatiche e geomorfologiche sono stati il motivo del susseguirsi di dominazioni e continui insediamenti che a loro volta hanno lasciato traccia attraverso le emergenze archeologiche, i tesori d'arte, le fonti letterarie e gli aneddoti popolari, consegnandoci un'eredità preziosa e unica.
Tutelare i monumenti rimasti e le zone di interesse storico-archeologico equivale a proteggere un patrimonio identitario fonte di inesauribile cultura, consente la prosecuzione di studi, scavi e dibattiti intellettuali e ci ricorda le nostre origini. Non è possibile vivere il presente e ancora meno guardare al futuro senza preservare il passato.

Consulta la cartografia [file.pdf]

Galleria fotografica
  • Tuvixeddu, la Necropoli
  • Villa Mulas
  • Tuvixeddu, il canyon
  • Tomba dell'Ureo, pittura parietale
  • Arco di passaggio dall'area del canyon a quella del catino
  • Tuvixeddu, veduta aerea
  • Area archeologica di Tuvixeddu, Grotta della Vipera
Ambiente
Il colle di Tuvixeddu-Tuvumannu-Is Mirrionis rappresenta, insieme agli altri colli cagliaritani, uno dei pilastri tettonici che determinano il limite meridionale della fossa tettonica del Campidano e costituiscono un sistema morfologico integrato, caratteristica principale dell'area su cui sorge la città di Cagliari. I pilastri tettonici del capoluogo sono allungati ed orientati in direzione nord ovest - sud est, e circoscrivono ampie valli colmate da depositi continentali quaternari.
Storia
Cagliari ha una storia complessa, divisa in vari periodi e contraddistinta da caratteri originali. La presenza umana risale al Neolitico e si snoda lungo tutte le epoche successive, preistoriche e storiche, trasformando il paesaggio della città. L'archeologia documenta le emergenze culturali dall'età prenuragica a quella bizantina, mentre l'architettura, l'arte e la letteratura accompagnano il percorso storico dall'età giudicale a quella contemporanea.
Tuvixeddu tra storia e leggenda
Nonostante i pesanti lavori di edilizia e l'avanzare della città moderna, che hanno causato la distruzione di numerosi monumenti punici, romani e medievali, la zona di Tuvixeddu e Santa Gilla conserva ancora tracce del passato che la tradizione popolare ha intriso di storie e leggende.
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna