Vai al contenuto della pagina

Scalata Onorato a CIN-Tirrenia: esposto della Regione
L'assessore dei Trasporti Massimo Deiana ha presentato oggi un esposto all’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato sulla scalata dell'armatore Vincenzo Onorato a Cin-Tirrenia. "Appare confermata la notizia che il Gruppo Onorato dovrebbe perfezionare nelle prossime ore l’acquisizione del 100% del pacchetto azionario di Cin-Tirrenia", afferma Deiana.
La lettera indirizzata al presidente all’AGCM Giovanni Pitruzzella richiede di "valutare la possibilità di adottare misure cautelari che sospendano l’efficacia dell’acquisizione nelle more della valutazione di legittimità".
Ph Tirrenia

CAGLIARI, 6 LUGLIO 2015 – Un esposto all’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato sulla scalata dell'armatore Vincenzo Onorato a Cin-Tirrenia è stato presentato oggi dall’assessore dei Trasporti Massimo Deiana. "Abbiamo segnalato la vicenda all'AGCM - dice l'esponente della Giunta - perché appare confermata la notizia che il Gruppo Onorato dovrebbe perfezionare nelle prossime ore l’acquisizione del 100% del pacchetto azionario di Cin-Tirrenia".

Concentrazione anomala. Il titolare dei Trasporti ritiene che in tal modo si realizzerebbe una concentrazione dai profili decisamente anomali in un mercato ristretto come quello dei collegamenti marittimi da e per la Sardegna: "Pertanto - continua Deiana - dovrà essere l’Autorità garante della Concorrenza a valutare la legittimità di tale operazione".

Misure cautelari. La lettera indirizzata al presidente all’AGCM Giovanni Pitruzzella richiede di "valutare la possibilità di adottare misure cautelari che sospendano l’efficacia dell’acquisizione nelle more della valutazione di legittimità".
"Da alcune settimane e con progressiva insistenza circola la notizia dell'imminente modifica degli assetti proprietari di Cin-Tirrenia S.p.a - esordisce il testo firmato dall'assessore - che si dovrebbe perfezionare nelle prossime ore".

Posizione dominante. "Ad acquisire il controllo della Cin sarebbe un importante gruppo armatoriale già fortemente impegnato sulle rotte da e per la Sardegna. Se tale ipotesi dovesse essere confermata ci si troverebbe di fronte a una concentrazione dai tratti fortemente anomali che vedrebbe oltre il 90 per cento del traffico passeggeri e merci - riferito allo specifico mercato rilevante dei collegamenti da e per la Sardegna - sostanzialmente controllato da un unico soggetto economico in posizione dominante riconducibile all’armatore Onorato", scrive Massimo Deiana.
Il testo conclude: "Si intende sottoporre fin d’ora la vicenda all’attenzione dell’Autority affinché possa valutare con la massima tempestività possibile se in tale evenienza si sostanzi una condizione lesiva della dialettica concorrenziale".

Lettera dell'assessore Deiana all'AGCM [file.pdf]