Vai al contenuto della pagina

Expo 2015, Pigliaru: "Vetrina straordinaria per la Sardegna"
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha messo l'accento sulla necessità di "fare rete per avviare e mantenere un processo virtuoso". Portando ad esempio la recente storia del vino in Sardegna il presidente Pigliaru ha spiegato, "da economista", come il potenziale offerto dalla produzione vinicola sia cresciuto parallelamente all'elemento turistico.
Pigliaru-Pisapia Exo 2015

CAGLIARI, 25 LUGLIO 2014 - Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha partecipato questo pomeriggio, insieme all’assessore del Turismo Francesco Morandi e dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, nella sala consiliare del Comune di Cagliari, al tavolo dedicato al tema dell’Expo 2015. Presente all’incontro, inserito nell’ambito delle iniziative volute dal Comune di Cagliari per un confronto diretto e costante con il Comune di Milano che ospita l’Expo, anche il Presidente della Camera di Commercio, Giancarlo Deidda.

Insieme al sindaco di Milano Giuliano Pisapia, invitato in città dal sindaco Massimo Zedda, è stato avviato un dialogo tra istituzioni, enti, associazioni e parti sociali, al fine di costruire, per Cagliari e per la Sardegna, un ruolo da protagonisti all’interno del progetto Expo.

Il sindaco di Cagliari Massimo Zedda si è soffermato sul tema dell'Expo 2015, "Nutrire il pianeta", evidenziandone la portata e il significato per tutti i Paesi partecipanti, sottolineando il ruolo delle città. Da parte sua, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha definito Expo 2015 come il luogo di discussione di questi temi, "ognuno prendendo impegni possibili e realizzabili" e, nello stesso tempo, il "primo grande evento dopo la crisi". Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha messo l'accento sulla necessità di "fare rete per avviare e mantenere un processo virtuoso". Portando ad esempio la recente storia del vino in Sardegna il presidente Pigliaru ha spiegato, "da economista", come il potenziale offerto dalla produzione vinicola sia cresciuto parallelamente all'elemento turistico. "Il consumatore che arriva a casa nostra e conosce quel certo prodotto nel suo contesto diventa un fondamentale strumento di marketing gratuito. Ma dobbiamo portare i visitatori da noi e poi saper fornire quantità e qualità con il sostegno delle nuove tecnologie. L'Expo 2015 sarà, da questo punto di vista un'occasione straordinaria".