Vai al contenuto della pagina

Arresti per terrorismo, la dichiarazione del presidente Pigliaru
"Fino a ora abbiamo pensato che cose del genere possono interessare solo le grandi città della penisola e non realtà tranquille come le nostre. Ringrazio le forze dell'ordine e la magistratura per il lavoro svolto e per lo straordinario impegno che assicurano ogni giorno nel garantire la nostra sicurezza". Così ha detto il presidente Pigliaru.
Francesco Pigliaru Presidente della Regione

CAGLIARI, 24 APRILE 2015 - "Gli arresti scattati oggi a Olbia nell'operazione contro il terrorismo jihadista sono un fulmine a ciel sereno che preoccupa, ma che allo stesso tempo impone, prima di tutto alle istituzioni, un impegno più forte nelle politiche del dialogo e del confronto fra le diverse etnie. Fino a ora abbiamo pensato che cose del genere possono interessare solo le grandi città della penisola e non realtà tranquille come le nostre. Ringrazio le forze dell'ordine e la magistratura per il lavoro svolto e per lo straordinario impegno che assicurano ogni giorno nel garantire la nostra sicurezza.
Si tratta di un'indagine ancora in corso e mi auguro che il prima possibile venga fatta piena luce sui fatti. In questo momento, non facciamoci sopraffare dal timore e dal sospetto verso i migranti. Teniamo sempre a mente che si tratta di pochi casi isolati e che la stragrande maggioranza delle comunità straniere di fede islamica presenti in Sardegna sono inserite positivamente nelle nostre città e nei piccoli centri. Si tratta di persone che ogni giorno lavorano e collaborano con il nostro sistema produttivo e che non dobbiamo assolutamente vedere come un pericolo". Questo il commento del presidente Francesco Pigliaru agli arresti per terrorismo avvenuti oggi in Sardegna.