Vai al contenuto della pagina

Le altre delibere di Giunta
La Giunta ha deciso per l'integrazione dei criteri di salvamento a mare, già precedentemente deliberati, per venire maggiormente incontro alle esigenze dei Comuni sardi nella stipula delle convenzioni con le associazioni di volontariato. Approvata, inoltre, la ripartizione dei contributi per spettacolo dal vivo, musica, danza teatro e residenze artistiche. Oltre 6,8 milioni di euro, ripartiti in base alla media contributiva e in parte sulla "premialità", assicurano le attività per il 2017, come proposto dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena.
Giunta marzo 2017

CAGLIARI, 27 GIUGNO 2017 - La Giunta regionale, riunita a Villa Devoto sotto la direzione del vicepresidente Raffaele Paci, ha approvato la ripartizione dei contributi per spettacolo dal vivo, musica, danza teatro e residenze artistiche. Oltre 6,8 milioni di euro, ripartiti in base alla media contributiva e in parte sulla "premialità", assicurano le attività per il 2017, come proposto dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena. Dello stanziamento totale, 60mila euro andranno ai nuovi organismi, 135mila euro alle residenze artistiche (con un incremento di 12,6mila euro rispetto al precedente finanziamento) e 6,6 milioni circa saranno distribuiti tra le altre attività dello spettacolo dal vivo, quali musica, danza e teatro.
Giuseppe Puligheddu è stato nominato rappresentante della Regione nel Consiglio di amministrazione della Fondazione Giorgio Asproni di Bitti. La carica durerà tre anni.

TRASPORTI. Approvato il disegno di legge che consente, attraverso l’utilizzo di economie di stanziamento, di recuperare le risorse pari a 7.093.963 per saldare i lavori già realizzati dei sistemi di comando, controllo e sicurezza della linea ferroviaria Monserrato-Senorbì. L’assessore Massimo Deiana sottolinea che, a seguito di questo provvedimento, potranno essere impiegati ulteriori 20 milioni per l’ammodernamento della linea sino a Isili.

SANITÀ. Via libera agli indirizzi per l’utilizzo del contributo di 2,2 milioni di euro a favore dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna per lo svolgimento di attività straordinarie di interesse specifico della Regione per l’anno 2017. Approvata definitivamente, inoltre, dopo il parere positivo della Commissione Sanità, l’assegnazione ai Plus della prima quota, pari all’80%, delle risorse destinate alla gestione associata dei servizi e al funzionamento degli uffici di piano per l’anno 2017.

AMBIENTE. Su proposta dell’assessora Donatella Spano, l’Esecutivo ha deciso per l’integrazione dei criteri di salvamento a mare, già precedentemente deliberati, per venire maggiormente incontro alle esigenze dei Comuni sardi nella stipula delle convenzioni con le associazioni di volontariato. Escluso da ulteriore procedura di Valutazione di impatto ambientale (Via), condizionato a prescrizioni, l’intervento di adeguamento della tratta Sant’Antioco – Calasetta nei comuni di Calasetta e Sant’Antioco, presentato da Anas. Sempre nel rispetto delle prescrizioni, non sarà sottoposto a ulteriore procedura di Via il progetto per la mitigazione del rischio idraulico del fiume Cedrino a valle della diga Pedra ‘e Othoni – 2°stralcio – 1°lotto, presentato dal Comune di Orosei. Accolta la richiesta di subentro di una società nella titolarità di una delibera del 2013 dove era stata esclusa la Via per il recupero di rifiuti non pericolosi a Bultei, richiamandone integralmente le prescrizioni. Infine, è stato definitivamente approvato lo statuto dell’Agenzia Forestas.

TURISMO. Su proposta dell’assessora Barbara Argiolas, la giunta regionale ha dato il via libera alla delibera che formalizza l’adesione della Sardegna al progetto interregionale di eccellenza “Italy Golf & More”. Il progetto si propone di presentare l’Italia come destinazione turistico-golfistica unitaria e prevede azioni di promozione dell’offerta golfistica delle regioni coinvolte (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Sicilia e Liguria e ovviamente Sardegna) sui principali mercati europei.

AFFARI GENERALI. L’assessore Filippo Spanu ha illustrato i contenuti dell’ipotesi di contratto collettivo regionale di lavoro sottoscritta lo scorso 21 giugno dal Coran. Data l’assenza del presidente Pigliaru, impegnato nei lavori del Consiglio regionale, si è ritenuto opportuno rinviare la discussione della relativa delibera alla prossima riunione della Giunta. Su proposta dell’assessore della Programmazione Raffaele Paci, di concerto con gli Affari Generali, è stato poi approvato il riparto di tre mensilità, dal primo luglio al 30 settembre 2017, dello stanziamento del Fondo per la retribuzione di posizione nel bilancio di quest’anno. L’assessore Spanu, nel ricordare che sono in corso interventi finalizzati ad una maggiore razionalizzazione della struttura organizzativa regionale, ha ribadito la necessità di procedere subito con il riparto delle tre mensilità.

Condividi su:
Condividi su Delicious
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Yahoo bookmarks
Condividi su diggita
Condividi su Segnalo Alice
Condividi su Reddit
Condividi su Technorati
Condividi su My Space
Condividi su Digg
Condividi su Google Bookmarks
Condividi su Linkedin
Condividi su Virgilio Notizie
contattaci
Creative Commons License 2017 Regione Autonoma della Sardegna