Vai al contenuto della pagina

Progetto EPIC

EPIC, European Platform of Integrating Cities

Avviso: Progetti transnazionali per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi 2019

Soggetto che ha adottato l’Avviso e annualità: Commissione europea, Luglio 2018.

Partenariato: Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale, ALDA (capofila), enti pubblici della
Germania (comuni di Oberhausen, Kitev), Grecia (comune di Giannina), Croazia (comune di Sisak), Italia (RAS e Comune di Brescia), Polonia (Area metropolitana di Gdansk-Gdynia-Sopot). Altri soggetti del mondo universitario e del terzo settore quali l’University College London, l’Association europeenne pour l'information sur le developpement local (Belgio), Solidaridad sin fronteras (Spagna), Camara municipal de Lisboa (Portogallo), società cooperativa sociale sarda Studio e Progetto 2, Impresa Sociale ADL Zavidovici (Italia).

Importo budget: € 1.868.849,81 di cui € 149.775,39 per la Sardegna.

Destinatari attività: Enti pubblici, enti non-profit stabiliti in uno degli Stati UE, organizzazioni
internazionali.

Paesi coinvolti: Germania, Regno Unito, Belgio, Grecia, Croazia, Spagna, Italia, Portogallo, Polonia.

Attività:
1. Raccolta dati, analisi stato dell’arte e redazione di rapporti presso ogni autorità locale sull'integrazione dei migranti in ogni contesto locale (tendenze demografiche, servizi esistenti, politiche locali, sfide e problemi, percezione nella popolazione locale) e definizione delle priorità di azione. Sondaggi, Focus Group, questionari.

2. Creazione di una rete per condivisione di esperienze, conoscenze e competenze sull'integrazione dei migranti. Definizione delle necessità e sfide i territori partner affrontano per dirigere le attività dove più necessario.

3. Identificazione e sviluppo di progetti pilota per € 30.000 su ogni territorio (definizione obiettivi, attività e risultati previsti, indicatori).

Inizio attività: 2020.

Scarica la scheda del progetto EPIC

NEWS

Primo maggio, finanziato progetto da 1 milione di euro contro lo sfruttamento lavorativo. Il Presidente Solinas: “Regione impegnata per il diritto al lavoro, per la sicurezza e per la legalità”

Lo ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas alla vigilia della Festa nazionale del Lavoro, ponendo l’accento sulla necessità di garantire la sicurezza sul lavoro: “Il costo umano della mancanza di sicurezza sui posti di lavoro è enorme e ci pone davanti all’urgenza di agire uniti con determinazione, fermezza e volontà per evitare che tragedie come quelle dei giorni scorsi possano ripetersi”.

  • CONDIVIDI SU: