Vai al contenuto della pagina

EASI – Asse Progress: pubblicato il bando per azioni di contrasto del lavoro sommerso

La Commissione Europea, nell’ambito del programma EASI - asse Progress, ha pubblicato un bando dalla dotazione finanziaria di quasi 2,5 milioni di euro dedicato ad attività di contrasto del lavoro sommerso.

Il principale obiettivo della call è quello di rafforzare le azioni indicate nel piano di lavoro della piattaforma europea finalizzata a contrastare il fenomeno del lavoro sommerso.

Ulteriori obiettivi sono lo sviluppo e il finanziamento di iniziative innovative che contribuiscano all’applicazione, conoscenza e più efficace attuazione delle normative UE e nazionali in materia di lavoro sommerso, contribuendo in tal modo alla riduzione del lavoro sommerso e l’emergere di posti di lavoro regolari.

Le azioni finanziate, descritte nel dettaglio al punto 2.2 della call for proposals, sono le seguenti:
a) corsi di formazione per personale coinvolto nelle attività di contrasto;
b) ispezioni congiunte e scambio di personale tra autorità attive nelle azioni di contrasto;
c) dotazione di assistenza tecnica ad altre autorità UE/ SEE attive nelle azioni di contrasto finalizzato a contribuire al capacity building, scambio di buone prassi, ecc.
d) sistemi di scambio di informazioni
e) lavoro collaborativo nella forma della condivisione di informazioni e apprendimento reciproco tra autorità attive nelle azioni di contrasto;
f) campagne di sensibilizzazione congiunte / campagne in settori specifici / campagne transregionali

La Commissione stima di finanziare circa 5-6 progetti. Il contributo dell’EU per ciascun progetto non potrà eccedere l’80% dei costi ammissibili.

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 13 giugno 2018.

Per maggiori informazioni, si invita a visitare la pagina dedicata.

Testo del bando: Call for Proposals VP/2018/012

  • CONDIVIDI SU: