Vai al contenuto della pagina

La Sardegna partecipa alla consultazione in materia di biodiversità


La Regione Autonoma della Sardegna, attraverso la collaborazione tra l’Ufficio di Bruxelles e la Direzione generale della difesa dell'ambiente, ha preso parte alla consultazione promossa dalla Commissione europea che ha riguardo a diverse iniziative chiave in materia di biodiversità:

1. la valutazione della strategia dell'UE sulla biodiversità fino al 2020 (2011-2020);
2. il riesame dell'applicazione del regolamento dell'UE sulle specie esotiche invasive;
3. la definizione di obiettivi giuridicamente vincolanti dell'UE per il ripristino della natura, attraverso la strategia dell'UE sulla biodiversità per il 2030.

Scopo della consultazione è raccogliere informazioni e riscontri dai portatori di interesse sull'attuazione della strategia dell'UE sulla biodiversità fino al 2020 e sull'applicazione del regolamento dell'UE sulle specie esotiche invasive; nonché fornire apporti alla valutazione d'impatto, che sottenderà la proposta della Commissione relativa agli obiettivi vincolanti dell'UE per il ripristino dell’ambiente naturale.

Con la partecipazione alla consultazione, che si inserisce nella fase ascendente del diritto dell’Unione europea, la Regione interviene attivamente nel processo di formazione degli atti normativi e di indirizzo emanati dalla UE in un ambito di interesse regionale strategico.

Per una panoramica sulle opportunità di partecipazione al processo decisionale europeo è possibile consultare la pagina dedicata all'interno di questo portale.

  • CONDIVIDI SU: