Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Zona Franca, Cappellacci: "Bene unanimità Consiglio. Occorre azione comune"

"Per le sue caratteristiche è una rivendicazione che invita a superare gli egoismi di parte ed è una istanza che appartiene a tutti i sardi e a ciascuno", ha detto Cappellacci.
CAGLIARI, 4 LUGLIO 2013 - "Il pronunciamento unanime del Consiglio regionale sulla Zona Franca è un segnale positivo. L'auspicio è che sia il punto di partenza di un'azione condivisa verso quello che non può non essere un obiettivo comune. Quella per la zona franca è infatti una battaglia che non appartiene a un solo esponente politico, ad una fazione piuttosto che un'altra, ad un singolo territorio o a un'unica categoria. Per le sue caratteristiche è una rivendicazione che invita a superare gli egoismi di parte ed è una istanza che appartiene a tutti i sardi e a ciascuno. Per questo occorre che anche nelle assemblee elettive ci sia quel livello di unità e di condivisione sempre più diffuso nella società sarda. Abbiamo il dovere di ascoltare quei sardi coraggiosi che ogni giorno si battono con dignità per la difesa dei nostri diritti, di proseguire il percorso aperto con il pronunciamento di oltre 340 consigli comunali, e di interpretare nel modo più giusto e determinato istanze legittime. Quello della Zona Franca é un tema più volte sostenuto dai padri dell'Autonomia e da autorevoli studiosi. Chi si riconosce in questa battaglia non può non affrontarla con l'unità necessaria d affrontare le sfide cruciali per la nostra isola", è quanto dichiarato dal presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci dopo il pronunciamento del Consiglio regionale sulle proposte di Legge della Zona Franca.