Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Demografia: in Sardegna si nasce sempre meno. De Francisci: "Investire su politiche per la famiglia"

È quanto certifica un’anticipazione del nuovo rapporto dell’Osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Sanità, che contiene un’istantanea su parti e nascite nell'Isola relativi al 2010 (quelli 2011 sono in fase di elaborazione), ottenuta dalle schede di dimissione ospedaliera e dai Cedap (Certificati di assistenza al parto).
neonato
CAGLIARI, 6 APRILE 2012 - In Sardegna si nasce sempre meno e la nostra regione, con appena 8 nati per 1000 abitanti, si attesta tra quelle con il tasso di natalità tra i più bassi in Italia.

È quanto certifica un’anticipazione del nuovo rapporto dell’Osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Sanità, che contiene un’istantanea su parti e nascite nell'Isola relativi al 2010 (quelli 2011 sono in fase di elaborazione), ottenuta dalle schede di dimissione ospedaliera e dai Cedap (Certificati di assistenza al parto).

Gli indicatori mettono in luce diversi dati, come la distribuzione delle nascite per provincia, il tasso di natalità e fecondità oltre ad alcuni indici antropometrici sui neonati.

I NUMERI. Relativamente al tasso di fecondità, nell’Isola quello totale è pari a 1,08 (1080 nati ogni 1.000 donne in età fertile 15-49 anni), valore inferiore al dato nazionale (1,39) e molto basso rispetto a quello considerato ottimale per l’equilibrio demografico di una popolazione (pari a 2,1). Il tasso più basso si registra nel Medio Campidano (0,93), mentre quello più elevato nella provincia di Nuoro (1,28). Cagliari e provincia si ferma allo 0,97, il Sassarese all’1,14, Ogliastra all’1,25, Oristanese all’1,09, Olbia-Tempio 1,26, Carbonia-Iglesias allo 0,98. E il tasso di natalità di circa 8 nati per 1.000 abitanti, valore tra i più bassi in Italia (9.3 nati vivi per 1000 abitanti - Istat, 2010), non fa che confermare una situazione demografica non favorevole. L’età media della madre al parto è di circa 33 anni (che coincide con l’età mediana). Il 50% delle donne partorisce in un intervallo di età compreso tra 29 e 36 anni.

LE NASCITE. Nel 2010 in Sardegna si sono registrate 12.893 nascite, di cui 330 gemellari e 15 tri-gemellari. La provincia con il maggior numero di nati è quella di Cagliari (34% del totale); in Ogliastra si osserva la percentuale più bassa (3.7%). Il genere più rappresentato è quello maschile (52%).

L’ASSESSORE. "Questi dati fotografano una realtà preoccupante - spiega l'assessore della Sanità Simona De Francisci - che deriva da una serie di concause economico-sociali di livello regionale ma non solo. Ma è una realtà che deve anche stimolarci ulteriormente a continuare a investire sulle politiche per la famiglia, deve spronare la politica e le istituzioni a contribuire a supportare il modello fondante della nostra società".

I dati completi dell’indagine dell’Osservatorio epidemiologico saranno pubblicati sul portale istituzionale della Regione e su Sardegna Salute.