Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Approvato il Piano di controllo dei cinghiali nella provincia Olbia-Tempio

"Provvedimenti indispensabili per gestire le popolazioni di cinghiali in esubero in alcune aree della Sardegna e per dare risposte concrete al mondo agricolo che subisce ingentissimi danni alle pregiate produzioni agricole dell'Isola", ha commentato l’assessore della Difesa dell'Ambiente, Donatella Spano.
Cinghiali
CAGLIARI, 31 LUGLIO 2015 - Dopo il Piano di controllo dei cinghiali nel Parco regionale di Porto Conte e in altre aree critiche della Sardegna, il Comitato Regionale Faunistico nella seduta di ieri ha approvato il Piano di controllo dei cinghiali nel territorio comunale di Buddusò.

"Provvedimenti indispensabili per gestire le popolazioni di cinghiali in esubero in alcune aree della Sardegna e per dare risposte concrete al mondo agricolo che subisce ingentissimi danni alle pregiate produzioni agricole dell'Isola", ha commentato l’assessore della Difesa dell'Ambiente, Donatella Spano.

Poche settimane fa era stato approvato il Piano di controllo triennale per la cornacchia grigia, responsabile di enormi danni alle coltivazioni in pieno campo di angurie e meloni. Con questo ultimo provvedimento si conferma la politica di gestione faunistica volta, oltre che alla tutela delle specie locali, anche alla salvaguardia delle produzioni agricole, alla riduzione degli incidenti stradali, al controllo e monitoraggio di molte gravi malattie (in accordo con l’Assessorato della Sanità) quali la peste suina africana, la cui eradicazione rappresenta una priorità.