Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Un documentario dedicato alla Beata Antonia Mesina Martire di Orgosolo
Beata Antonia Mesina Martire di Orgosolo
Il centro di produzione e documentazione della direzione Generale della Comunicazione Public History ha realizzato un documentario sulla figura della Beata Antonia Mesina. Il filmato sarà presentato alla popolazione di Orgosolo domani alle ore 11 presso l'Auditorium della Biblioteca comunale.

Antonia Mesina venne beatificata da Papa Giovanni Paolo II il 4 ottobre del 1987. In piazza San Pietro molte donne di Orgosolo parteciparono alla cerimonia indossando "su hustumene" tradizionale.

Il paese venera con orgoglio la giovane innocente uccisa barbaramente da un suo compaesano a soli 16 anni. Antonia respinse il suo aggressore per salvaguardare la sua dignità di donna fino al sacrificio della vita. Era il 17 maggio del 1935. Da allora quel giorno viene dedicato alla memoria della Beata, e Orgosolo ricorda la triste vicenda umana della sua figlia sfortunata.

Introdurrà l'evento la dott.ssa Michela Melis, Direttore Generale della Direzione generale per la comunicazione della Presidenza della Regione Sardegna.

Consulta la locandina [file.pdf]


CONDIVIDI SU:
  • condividi su Facebook
  • condividi su Twitter
contattaci
Creative Commons License 2017 Regione Autonoma della Sardegna