Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE

Ultimo aggiornamento: 2017-09-19 11:24:38

Dove rivolgersi:
COMUNE COMPETENTE PER TERRITORIO


Assessorato dei trasporti
Servizio per il trasporto pubblico locale terrestre
Via XXIX Novembre 1847, 27- 41 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067375 Fax:070/6067338 - 7308

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico dei Trasporti
Via XXIX Novembre 1847, n° 29- 09123 Cagliari
Tel:070/6067042 Fax:070/6067308 - 6064228
Email:
Giorni e orario di ricevimento: Da lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 16.00 alle 17.00.

Destinatari:
Comuni
Termini di conclusione del procedimento:
30 giorni
Requisiti:
La licenza per l'esercizio del servizio di taxi e l'autorizzazione dell'esercizio del servizio di noleggio con conducente esercitato con autovetture fino a nove posti, è rilasciata dall'Amministrazione Comunale, attraverso bando di pubblico concorso ai singoli che abbiano la proprietà o la disponibilità in leasing del veicolo o natante, che possono gestire in forma singola o associata.
I requisiti per l’esercizio dell’attività sono stabiliti dai regolamenti comunali. La disciplina di riferimento è costituita dalla legge n. 21 del 15 gennaio 1992, art. 8 ''Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea''.
Documentazione:
- regolamento comunale per il servizio di noleggio con conducente, approvato con deliberazione dell'organo comunale competente;
- deliberazioni dell'organo comunale competente con cui viene individuato il numero delle licenze e delle autorizzazioni da assegnare per il servizio di noleggio con conducente e di taxi.

Modulistica:
- scheda per il rilevamento dei dati di monitoraggio [file. xls]
Modalità o descrizione:
Le amministrazioni comunali predispongono i regolamenti per i servizi di trasporto pubblico non di linea (taxi e noleggio autovetture con conducente) sulla base dei criteri stabiliti dalla deliberazione della Giunta regionale n. 37/19 del 21 luglio 2015.

Il regolamento costituisce lo strumento attraverso il quale il Comune programma l'offerta del servizio pubblico non di linea nel proprio territorio e ne disciplina lo svolgimento.

Nei regolamenti vengono stabiliti:
- la definizione dei servizi regolamentati;
- il numero delle titolarità di taxi e noleggio dei veicoli M1 da adibire ad ogni servizio;
- le modalità di svolgimento del servizio;
- le caratteristiche dei veicoli;
- i criteri per la determinazione delle tariffe;
- le norme di comportamento per lo svolgimento del servizio;
- le condizioni e le modalità relative al trasferimento del titolo;
- i requisiti e le condizioni per il rilascio del titolo;
- le modalità di svolgimento del concorso per l'assegnazione delle titolarità relative ai veicoli M1 e l'indicazione dei titoli valutabili ai fini dell'inserimento in graduatoria attinenti alla materia;
- le modalità dell'informazione all'utenza;
- la sospensione e decadenza della titolarità.

Solo con riferimento al servizio di noleggio di autovetture con conducente i regolamenti dovranno disporre anche:
- apposita richiesta per una determinata prestazione a tempo e/o a viaggio;
- l’obbligatorietà della disponibilità, in base a un valido titolo giuridico, di una sede e una rimessa situata all’interno del territorio del comune che rilascia il titolo sia per il conseguimento che per il mantenimento della titolarità del servizio;
- l’obbligatorietà dello stazionamento dei mezzi all’interno delle rimesse;
- l’inizio e il termine di ogni singolo servizio di noleggio devono avvenire nella rimessa, situata nel comune che ha rilasciato l’autorizzazione, con ritorno alla stessa, mentre il prelevamento l’arrivo a destinazione dell’utente possono avvenire anche nel territorio di altri comuni;
- l’obbligo di compilazione di un foglio di servizio la cui copia è da tenere a bordo del veicolo fino alla fine del servizio al rientro in rimessa, unitamente all’autorizzazione come previsto dal Codice della strada Il foglio di servizio dovrà almeno contenere i dati delle prenotazioni e quelli necessari per la corretta definizione del servizio.

I Comuni determinano il numero dei veicoli M1 da adibire al servizio di taxi o noleggio con conducente attraverso una metodologia di calcolo del fabbisogno basata su alcune variabili socio economiche territoriali tra le quali:
a) numero di titolarità già operanti;
b) entità della popolazione e sua distribuzione sul territorio;
c) estensione territoriale;
d) offerta relativa alle altre modalità di trasporto pubblico di linea e non di linea interessanti il territorio comunale in termini di: entità e tipologia del servizio offerto, frequenza, orari del servizio, numero medio di posti offerti a chilometro e passeggeri a chilometro;
e) presenza di poli produttivi, servizi amministrativi, servizi socio-sanitari, scolastici e culturali che si svolgono nel comune;
g) offerta di strutture ricettive e presenze turistiche;
f) rapporto con altre realtà analoghe del territorio regionale e studi di settore

Nel predisporre i regolamenti i Comuni sono obbligati altresì a stabilire le modalità per garantire all’utenza un’adeguata informazione riguardante almeno: i luoghi adibiti allo stazionamento dei taxi e dei veicoli di noleggio autorizzati allo stazionamento pubblico, i numeri telefonici utili per collegarsi ai titolari di taxi e l'elenco dei numeri telefonici dei noleggiatori da rimessa . I comuni pubblicizzano inoltre un numero telefonico a cui gli utenti possono rivolgersi per segnalare eventuali disservizi nell'effettuazione del servizio.


Entro il 31 dicembre di ogni anno i comuni, nei quali sono presenti i servizi di taxi e noleggio con conducente trasmettono, all'Assessorato dei trasporti, l'elenco delle titolarità autorizzate e effettivamente in esercizio nonchè altri dati ritenuti necessari per il monitoraggio dei servizi non di linea, secondo uno schema predisposto e inoltrato a tutti i comuni dal servizio regionale competente.

Normativa di Riferimento:
- Legge n. 21 del 15/01/1992 - Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea
- Decreto Legislativo n. 285 del 30/04/1992 - Nuovo codice della strada
- Legge regionale n. 21 del 7/12/2005, art. 39 - Disciplina e organizzazione del trasporto pubblico locale in Sardegna
- Delibera della Giunta Regionale n. 37/19 del 21/07/2015 - Linee guida per la redazione dei regolamenti comunali per l'esercizio del servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi e noleggio con conducente). Aggiornamento e semplificazione del procedimento.