Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


PREDISPOSIZIONE DEL PIANO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLE TERRE CIVICHE

Ultimo aggiornamento: 2013-09-17 09:23:56

Dove rivolgersi:
Servizi territoriali di Argea competenti per territorio (consulta l'elenco nel campo allegati)


Ufficio per le relazioni con il pubblico di Argea
via Caprera n. 8, 09123 Cagliari
Tel:070 6026 2217/2067/2214 Fax:070 6026 2404
Email:

Destinatari:
I comuni della Sardegna
Termini di conclusione del procedimento:
60 giorni dal ricevimento della richiesta di predisposizione del Piano o della documentazione integrativa.
Documentazione:
- domanda di predisposizione del Piano;
- deliberazione del Consiglio comunale di adozione del Piano di valorizzazione e recupero delle terre civiche;
- relazione generale;
- relazione agronomica;
- tabella di comparazione;
- elaborati grafici.

La documentazione deve essere presentata al Servizio territoriale di Argea competente per territorio.

Modalità o descrizione:
Il Piano di valorizzazione e recupero delle terre civiche è il principale strumento di programmazione per il corretto utilizzo di tutti i terreni soggetti ad uso civico. Il Piano deve essere finalizzato allo sviluppo economico e sociale delle comunità di utenti interessata.

Il Piano è predisposto dai comuni singoli o consorziati, con l'eventuale collaborazione tecnico finanziaria delle amministrazioni provinciali o regionali e può essere adottato solo dopo che per le terre oggetto di uso civico sia stato emesso il provvedimento di accertamento da parte del Servizio miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale dell'Assessorato regionale dell'Agricoltura, oppure se già sussiste l'accertamento emesso dal Commissario regionale degli usi civici.

I comuni devono presentare domanda al Servizio territoriale di Argea competente per territorio. Ricevuta la richiesta il Servizio verifica l'adeguatezza della documentazione prodotta e, se necessario, richiede documentazione integrativa entro 30 giorni. Successivamente il Servizio effettua, se necessario, un sopralluogo in campo e verifica se il Piano proposto è meritevole di approvazione. A questo punto, il direttore adotta la determina di proposta di accoglimento o di rigetto.

In caso di accoglimento, entro 15 giorni dall'adozione, la determinazione deve essere inoltrata:
1. alla Direzione generale di Argea Sardegna;
2. al Comune con raccomandata A/R;
3. all'Assessorato regionale dell'Agricoltura.

L'Assessore dell'Agricoltura propone una delibera da presentare in Giunta per l'approvazione e successivamente il Presidente della Regione adotta il decreto di approvazione del Piano.

Normativa di Riferimento:
- Legge regionale n. 12 del 14/03/1994 - Norme in materia di usi civici. Modifica della legge regionale 7 gennaio 1977, n. 1, concernente l'organizzazione amministrativa della Regione sarda.
- Delibera della Giunta regionale n. 21/06 del 05/06/2013 - Atto di indirizzo interpretativo e applicativo per la gestione dei procedimenti amministrativi relativi agli usi civici di cui alla L.R. n. 12/1994 e s.m.i.
- Decreto dell'Assessore dell'Agricoltura e riforma agro-pastorale n. 953/DecA/53 del 31/07/2013 - Direttive operative per l’azione amministrativa e la gestione dei procedimenti in materia di usi civici.
Allegati e collegamenti:
Elenco Servizi territoriali di Argea
Procedimenti collegati:
ACCERTAMENTO E INVENTARIO DEI TERRENI AD USO CIVICO (Direttive operative per l'azione amministrativa e la gestione dei procedimenti in materia di usi civici)