Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Referendum - Cappellacci: "Decreto per votare il 6 maggio, nuovo appello per approvazione Ddl Election day"

"L'election day - ha ribadito Cappellacci - oltre a corrispondere alle esigenze di assicurare la massima affluenza, determinerebbe un significativo risparmio di risorse pubbliche".
elezioni e referendum
CAGLIARI, 10 MARZO 2012 - "L'election day è una necessità che corrisponde agli interessi generali della collettività e che pertanto prescinde dall'orientamento di ciascuna forza politica sui temi che sono oggetto dei quesiti. Ho fissato con decreto la data dei referendum al 6 maggio e rinnovo l'appello a tutte le forze politiche affinche' il Consiglio possa approvare celermente il disegno di legge presentato la settimana scorsa dalla Giunta finalizzato a consentire la celebrazione dell'election day, che potrebbe essere fissato o nella data indicata o successiva". L'ha dichiarato il presidente della Regione, Ugo Cappellacci.

"Pur rispettando l'opinione di tutti - ha aggiunto - ritengo che in questa fase la politica debba trovare un'intesa per agevolare la partecipazione e favorire l'affluenza dei cittadini alle urne. Qualsiasi atteggiamento di riluttanza sarebbe un messaggio negativo dinanzi alle istanze di cambiamento che provengono da piu' parti della nostra società.

"L'election day - ha ribadito Cappellacci - oltre a corrispondere alle esigenze di assicurare la massima affluenza, determinerebbe un significativo risparmio di risorse pubbliche".

"I referendum - ha concluso il presidente della Regione - sono un'opportunità affinché la nostra Isola possa anticipare il dibattito politico nazionale su questioni rispetto alle quali vi e' una nuova e sempre piu' diffusa sensibilità".


Consulta il Decreto