Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Innovazione: domani a Cagliari presentazione progetto E-Grow

I campi di applicazione e i benefici dell'utilizzo delle tecnologie innovative saranno illustrati domani 21 giugno, a Cagliari, a partire dalle 10.30 al T-Hotel, nel convegno "L’e-government al servizio della riorganizzazione e del miglioramento dei processi e servizi sul territorio per i cittadini e le imprese". "L'obiettivo primario - ha spiegato l'assessore Floris - è quello di favorire e semplificare l'interazione tra gli utenti e l'amministrazione, riducendone la frammentazione e ampliando i canali di comunicazione.
lavoro
CAGLIARI, 20 GIUGNO 2012 - La Sardegna prosegue nella strada dello sviluppo tecnologico per migliorare il rapporto amministrazione-cittadini-imprese. Il processo di e-government, avviato dalla Regione negli ultimi anni, ha già consentito l'erogazione on line di numerosi sportelli telematici nell'ottica dell'ammodernamento amministrativo dell'apparato burocratico e del rafforzamento della trasparenza amministrativa. In particolare la Regione Sardegna, nell'ambito del POR FESR 2007-2013, ha investito circa 1,4 milioni di euro per il progetto E-GROW che consentirà l'erogazione dei vari servizi attraverso uno Sportello Unico on line. I campi di applicazione e i benefici dell'utilizzo delle tecnologie innovative saranno illustrati domani 21 giugno, a Cagliari, a partire dalle 10.30 al T-Hotel, nel convegno "L'e-government al servizio della riorganizzazione e del miglioramento dei processi e servizi sul territorio per i cittadini e le imprese". I lavori, che saranno introdotti dall’assessore degli Affari generali, personale e riforma della Regione Mario Floris, faranno il punto anche sul ruolo delle amministrazioni come motori di competitività. "L'obiettivo primario - ha spiegato l’assessore Floris - è quello di favorire e semplificare l'interazione tra gli utenti e l'amministrazione, riducendone la frammentazione e ampliando i canali di comunicazione. L’erogazione dei servizi in modalità telematica, e attraverso un unico portale di accesso, favorirà la percezione di una pubblica amministrazione unitaria, trasparente e misurabile. L’impatto delle nuove tecnologie sui processi amministrativi della P.A. deve, quindi, essere quello di migliorare il rapporto con i cittadini e le imprese per una maggiore efficienza dell’atto amministrativo, per una maggiore trasparenza dei procedimenti, per una maggiore rapidità nei compiti istituzionali e nella risposta alle richieste dei cittadini, nonché un maggiore adattamento ai bisogni degli utenti e alla richiesta di servizi innovativi".