Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Diffusione competenze digitali, Demuro traccia bilancio: con Comunas trasferito ad amministratori locali, cittadini e imprese prezioso patrimonio di conoscenze

"Tutte le risorse stanziate per l’attuazione dell’Agenda Digitale, che ammontano a 307 milioni di euro, sono state destinate a opere in corso di realizzazione. Il processo di digitalizzazione - ha spiegato Demuro - può migliorare la vita delle persone, agevolare l’attività delle imprese e mettere in moto un processo virtuoso di sviluppo. Ma è necessario che tutti i territori della Sardegna siano messi nelle condizioni di beneficiare dei nuovi servizi digitali."
Demuro progetto Comunas
CAGLIARI, 23 NOVEMBRE 2016 - "Con il progetto "Comunas" abbiamo favorito la diffusione nelle pubbliche amministrazioni, tra i cittadini e nel mondo delle imprese di un prezioso patrimonio di conoscenze legato all’utilizzo delle nuove tecnologie digitali". Lo ha detto l’assessore degli Affari generali Gianmario Demuro, all’incontro che ha chiuso il ciclo di seminari sui progetti inseriti nell’Agenda Digitale della Sardegna organizzato dalla Regione e dall’Anci Sardegna. All’evento, che si è svolto a Cagliari, alla Mediateca del Mediterraneo, davanti a una platea costituita da dirigenti e funzionari comunali, sono intervenuti anche il presidente dell’Anci Sardegna Piersandro Scano e il direttore dell’assessorato degli Affari generali Antonello Pellegrino.

Il progetto "Comunas". Nel corso del 2016, nell’ambito di “Comunas”, in 12 comuni della Sardegna, sono state organizzate giornate di formazione e sensibilizzazione destinate ad amministratori locali, dipendenti delle pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese, finalizzate alla diffusione delle competenze digitali e alla conoscenza dei progetti inseriti nell’Agenda Digitale.

Digitalizzazione e sviluppo. "Tutte le risorse stanziate per l’attuazione dell’Agenda Digitale, che ammontano a 307 milioni di euro, sono state destinate a opere in corso di realizzazione. Il processo di digitalizzazione - ha spiegato Demuro - può migliorare la vita delle persone, agevolare l’attività delle imprese e mettere in moto un processo virtuoso di sviluppo. Ma è necessario che tutti i territori della Sardegna siano messi nelle condizioni di beneficiare dei nuovi servizi digitali. Per questo motivo la Giunta Pigliaru, a partire dall’intervento per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica in 313 comuni, si sta muovendo nel solco di una politica inclusiva. Stiamo lavorando sulla infrastruttura che ci consentirà di avere connessioni internet più veloci e sulla diffusione delle competenze digitali a vari livelli”.

Agenda Digitale, le opportunità. Nel corso dei seminari sono state esaminate, nella parte dedicata alle pubbliche amministrazioni, le opportunità connesse al processo di digitalizzazione: il codice dell’amministrazione digitale, il patrimonio degli Open Data, il sistema dei pagamenti elettronici PagoPa e il sistema pubblico di identità digitale. Nella sessione dedicata a cittadini e imprese sono state illustrate le modalità di accesso ai nuovi servizi digitali con un’attività di sostegno e accompagnamento nel mondo delle nuove tecnologie.

Videosorveglianza e Open Data. L’assessore Demuro si è soffermato sui lavori ormai avviati per la rete di videosorveglianza: "La rete in via di realizzazione, che ora riguarda 80 comuni e 6 unioni di comuni, innalza i livelli di sicurezza nei territori. Una maggiore sicurezza migliora la convivenza civile e favorisce lo sviluppo. La Giunta ha intenzione di ampliare l’intervento e di coinvolgere tutti i comuni dell’isola con l’indispensabile aiuto dello Stato".
L’esponente della Giunta Pigliaru ha infine ricordato l’utilità del patrimonio degli Open Data, "altro aspetto centrale dell’Agenda, che la Giunta sta perfezionando per mettere a disposizione della collettività dati e conoscenze utili alla crescita sociale ed economica".