Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ex Ati Ifras, incontro con assessore Spanu. Parco geominerario disponibile ad assumere lavoratori nelle aree del nuorese, Medio Campidano e Sarrabus-Gerrei

Con queste assunzioni sarà possibile dare concrete risposte alle esigenze dei lavoratori che saranno impegnati nelle aree del Nuorese (Lula e Orani), nel Medio-Campidano e nel Sarrabus-Gerrei, per i quali sono state affrontate e risolte, a seguito di una interlocuzione con la Regione, criticità specifiche emerse nelle ultime settimane.
Porto Flavia, ex miniere
CAGLIARI, 7 FEBBRAIO 2018 - Il Tavolo Partenariale per l'attuazione delle politiche di reimpiego dei lavoratori dell'Area Parco Geominerario provenienti dall'ex Bacino "ATI-IFRAS", riunito oggi nel Palazzo della Regione, a Cagliari, sotto il coordinamento dell’Assessore degli Affari Generali, Filippo Spanu, ha preso atto della disponibilità del Parco Geominerario di dare corso alle assunzioni a tempo determinato nelle aree ancora non coperte.

Con queste assunzioni sarà possibile dare concrete risposte alle esigenze dei lavoratori che saranno impegnati nelle aree del Nuorese (Lula e Orani), nel Medio-Campidano e nel Sarrabus-Gerrei, per i quali sono state affrontate e risolte, a seguito di una interlocuzione con la Regione, criticità specifiche emerse nelle ultime settimane.

Nel corso dell’incontro odierno, a cui hanno preso parte, oltre all’assessore Spanu, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, degli enti e strutture regionali con specifiche competenze nella gestione di questa fase transitoria e i rappresentanti del Parco Geominerario e dell’Unione dei Comuni del Sarrabus-Gerrei, del Medio Campidano e del Nuorese, è stata anche esaminatala la questione dei contratti applicati e delle retribuzioni per garantire l’omogeneità del trattamento economico. Il tema sarà approfondito nei prossimi giorni in un Tavolo tecnico. Sono intervenuti anche i rappresentanti del Parco Geominerario e dell’Unione dei Comuni del Sarrabus-Gerrei.

Intanto vanno avanti le procedure per l’assunzione a tempo determinato dei lavoratori da parte di Igea che completerà le procedure entro la fine del mese di febbraio. Va avanti anche l’iter per l’inserimento dei lavoratori negli enti locali e nei consorzi che hanno presentato proposte nell’ambito del catalogo.