Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Turismo, domani 11 aprile, all'aeroporto di Cagliari, si apre con incontro pubblico il percorso partecipativo sul Piano strategico

"Vogliamo fortemente - dice l'assessora del Turismo Barbara Argiolas - la più ampia partecipazione non solo degli addetti ai lavori ma anche dei cittadini in questo processo di costruzione del piano "Destinazione Sardegna 2018-2021".
aeroporto di Elmas
Cagliari, 10 aprile 2018 – Domani, mercoledì 11 aprile, alle ore 15 nella sala convegni dell’aeroporto "Mario Mameli" di Cagliari-Elmas, con un incontro pubblico inizia ufficialmente il percorso partecipativo che porterà alla definizione del Piano Strategico per lo sviluppo e la promozione turistica della Sardegna 2018-2021. Organizzati dall’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, con la collaborazione delle Camere di Commercio e degli aeroporti sardi, gli incontri sono aperti a tutti, operatori turistici e semplici cittadini, e hanno l’obiettivo di informare e coinvolgere nel percorso di lavoro che, nei prossimi mesi, porterà alla costruzione di una prospettiva condivisa di crescita del settore turistico e dell’intero territorio regionale.

"Vogliamo fortemente - dice l'assessora del Turismo Barbara Argiolas - la più ampia partecipazione non solo degli addetti ai lavori ma anche dei cittadini in questo processo di costruzione del piano "Destinazione Sardegna 2018-2021". Il turismo è un settore trasversale che tocca tanti ambiti economici e ha bisogno di una pianificazione collettiva, di una visione condivisa e di obiettivi come destinazione che consentano alle amministrazioni e alle imprese di programmare il proprio futuro".

Oltre all’assessore Argiolas, all’incontro parteciperà Josep Ejarque, che avrà il compito di coordinare il percorso di costruzione del Piano e della nascita di DMO-Sardegna, la nascente Destination Management Organization della Regione. All’appuntamento inaugurale di Cagliari seguiranno analoghi incontri ad Alghero, il 12 aprile, e Olbia, il 13 aprile. A questi tre incontri preliminari seguiranno nelle prossime settimane gli appuntamenti tematici territoriali che serviranno a raccogliere idee, soluzioni, i punti di vista di tutti.