Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Mobilità volontaria esterna: selezione di un dirigente

13.06.18 - mercato del lavoro
L’Assessorato regionale degli Affari generali ha indetto una selezione, per titoli e colloquio, per mobilità volontaria esterna mediante cessione di contratto, per la copertura di un posto di dirigente in ambito protezione civile, con specifiche competenze ed esperienze nei seguenti campi:
- previsione dei rischi naturali e antropogenici e gestione del Centro Funzionale Decentrato (CFD)
- emissione e diramazione dei bollettini di criticità regionale e delle allerte
- gestione e sviluppo del sistema integrato per le comunicazioni in emergenza
- attività di Information and Communication Technology, inclusa la gestione delle reti telematiche e della rete radio regionale
- studi e ricerche nelle materie idrauliche e idrogeologiche funzionali alle attività del CFD
- rapporti con i corrispondenti uffici del Dipartimento di protezione civile nazionale
- conoscenza dell'organizzazione regionale.

Possono partecipare alla selezione i dirigenti che alla data del 26 giugno 2018 siano in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana
- godimento dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza
- essere dirigenti a tempo indeterminato: - di una pubblica amministrazione di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, non appartenenti al sistema Regione (art. 1, comma 2 bis, L.R. n. 31/1998); - o del soppresso ESAF attualmente in servizio presso la società Abbanoa ai sensi dell’art. 2, comma 3, della L.R. 12 luglio 2005, n. 10 e inquadrati a tempo indeterminato nella categoria dirigenziale del contratto collettivo del personale dirigente in ESAF alla data del trasferimento ad Abbanoa
- diploma di laurea (DL – Lauree vecchio ordinamento) o diploma appartenente a una delle classi delle lauree specialistiche (LS – Lauree specialistiche nuovo ordinamento) o diploma appartenente ad una delle classi delle lauree magistrali (LM - Lauree magistrali nuovo ordinamento)
- conoscenza della lingua inglese
- conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse
- non avere in corso misure restrittive della libertà personale, anche cautelari, e/o procedimenti penali nei casi previsti dalla legge come causa di licenziamento. In caso di condanne penali (anche nel caso di applicazione della pena su richiesta, non menzione, amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale) o di procedimenti penali in corso diversi, l'Amministrazione regionale si riserva di valutare l’accoglimento dell'istanza di mobilità
- non aver riportato condanne erariali e non avere procedimenti erariali pendenti a proprio carico
- non aver subito, nei due anni antecedenti, provvedimenti per responsabilità dirigenziale o sanzioni disciplinari superiori alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per 10 giorni; le sanzioni disciplinari inferiori possono comunque essere oggetto di valutazione negativa ai fini della mobilità
- non incorrere in una delle cause di inconferibilità e/o incompatibilità generali previste dal D.Lgs. 8 aprile 2013 n. 39, articoli 3, 4, 7, 9 e 12, integrato con l'art. 44 della L.R. 13 novembre 1998 n. 31 e l'art. 53 D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165 in relazione ad incarichi dirigenziali.

Le domande dovranno essere trasmesse, entro il 26 giugno 2018, mediante Posta elettronica certificata (Pec), inviata esclusivamente dalla casella Pec personale del candidato, all’indirizzo: personale@pec.regione.sardegna.it

Consulta i documenti

Informazione a cura dell'Urp della Presidenza


Ultimo aggiornamento: 13.06.18