Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Iscol@, da Giunta via libera a nuovo piano triennale. Pigliaru: prosegue azione di profondo rinnovamento delle infrastrutture scolastiche

La Giunta ha dato il via libera al nuovo Piano Triennale di interventi nell'ambito di Iscol@ per gli assi 1 (scuole del nuovo millennio) e 2 (messa in sicurezza, manutenzione e rinnovamento di arredi ed attrezzature).
Iscol@
CAGLIARI, 22 GIUGNO 2018. La Giunta ha dato il via libera al nuovo Piano Triennale di interventi nell'ambito di Iscol@ per gli assi 1 (scuole del nuovo millennio) e 2 (messa in sicurezza, manutenzione e rinnovamento di arredi ed attrezzature).
Viene confermata l’articolazione del precedente Piano che ha prodotto risultati di grande importanza sul fronte del miglioramento complessivo dell’edilizia scolastica. La fonte di finanziamento è rappresentata dai mutui Bei e il riparto dei fondi verrà effettuato dal Miur entro la fine dell’anno.

L’Unità di Progetto che si occupa di Iscol@ si sta già confrontando con sindaci, assessori e tecnici comunali per la definizione della nuova fase di programmazione. Circa trecento gli incontri sinora portati a termine. Nei prossimi giorni il quadro verrà completato. Le proposte, secondo la filosofia che sin dall'inizio ha caratterizzato l'intervento, si svilupperanno sulla base delle reali esigenze manifestate dalle comunità in dialogo continuo con i rappresentanti dell’Unità di Progetto. Il nuovo Piano Triennale sarà presentato nel corso di quattro incontri che si svolgeranno nelle prossime settimane per iniziativa della Regione.

Pigliaru. Il presidente Francesco Pigliaru spiega che ”prosegue con coerenza e in sintonia con la strategia delineata all’inizio della legislatura il percorso di Iscol@. Andiamo avanti con l’obiettivo di assicurare ai nostri studenti scuole migliori sul piano architettonico, più funzionali e in linea con le esigenze di una didattica moderna. È un processo virtuoso a cui è legato l’innalzamento dei livelli dell’istruzione con inevitabili positive ripercussioni sull’azione finalizzata a contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico. Siamo tra le Regioni che più hanno investito sulla qualità delle infrastrutture e questo aspetto - conclude il presidente della Regione - deve essere un motivo d’orgoglio e uno stimolo per dare ulteriore slancio all’azione di rinnovamento”

Dessena. “Con questa delibera - dichiara l'assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Dessena - confermiamo l’enorme sforzo per migliorare la qualità delle scuole dedicate ai nostri ragazzi, nei due assi e nell’azione rivolta agli arredi. Di rilievo alcuni elementi di novità tra cui la priorità attribuita alla messa in sicurezza degli istituti e l’inserimento della progettazione all'interno delle risorse del progetto Iscol@. Ancora una volta, il grande coinvolgimento dei sindaci e degli amministratori locali si rivela vincente nel far fronte alle concrete esigenze dei territori”.

Conto termico. Nel Piano acquista una particolare rilevanza il Conto Termico, che come previsto nel Decreto del Governo, mira a favorire interventi di efficienza energetica e produzione di energia termica da fonti rinnovabili negli edifici pubblici, per i quali sono disponibili, a livello nazionale, 200 milioni di euro l’anno.
Isolamento termico, nuovi infissi, generatori di calore a condensazione, tecnologie di building automation degli impianti termici ed elettrici degli edifici sono solo alcune delle soluzioni che possono essere adottate grazie a questo strumento che favorisce interventi molto utili per gli edifici scolastici della Sardegna secondo la filosofia che sin dall’inizio ha ispirato Iscol@”.

Criteri. Nell’ambito dell’Asse 1, ai fini del punteggio, vengono individuati alcuni criteri come la qualità della progettazione, il coofinanziamento e l’aggregazione intercomunale. Nel quadro dell’Asse 2 la Giunta chiarisce che verrà attribuito grande valore alle risorse destinate all’ottenimento delle certificazioni di agibilità. Una premialità significativa viene riconosciuta agli edifici con emissioni quasi zero e autonomi sul piano energetico.

La Giunta ha inoltre deciso la proroga dell’Unità di Progetto sino alla conclusione del nuovo Piano.

Il bilancio di Iscol@. A circa quattro anni dall’avvio del primo piano operativo, promosso dalla Giunta Pigliaru, è oggi possibile fare un primo bilancio degli interventi realizzati nel programma strategico “Iscol@”, per un totale di circa 297 milioni di euro.
Le risorse sono destinate agli interventi nelle scuole, con oltre 216 milioni di euro di euro già impegnati e spese per circa 60 milioni di euro sulla base di una buona pratica di collaborazione tra Stato, Regione ed Enti Locali.

Sono stati avviati 24 concorsi di progettazione per uno stanziamento regionale di oltre 84 milioni. Per un progetto i lavori sono già conclusi, mentre per altri 10 interventi sono in fase di conclusione le attività di progettazione. Per 14 concorsi sono in via di espletamento le procedure di valutazione. Attualmente sono 17 i Documenti di indirizzo alla progettazione (DIP) su cui sono state già avviate le interlocuzioni. Sono stati presentati ulteriori 10 progetti per i quali sono in fase di avvio le necessarie procedure.

Sono, inoltre, proseguite le attività dell’Asse 2 di Iscol@. Ad oggi con uno stanziamento di oltre 170 milioni di euro sono stati avviati 1300 interventi tra manutenzione straordinaria e arredi. Ciascun intervento ha visto l’avvio di cantieri con evidenti ricadute per la filiera dell’edilizia.

Nella realizzazione degli interventi sono stati conseguiti tutti gli obiettivi di avanzamento nelle procedure e di spesa.

Consulta i documenti:
- Avviso pubblico
- Allegati