Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione civile, adottato lo schema del Piano regionale. Spano: nei tempi previsti un documento conforme a nuova normativa nazionale

Dalla data di pubblicazione e per 30 giorni tutti gli interessati potranno consultarlo sul sito della Regione e inviare osservazioni. Quindi a fine settembre sarà rilasciata la versione finale che terrà conto di eventuali suggerimenti e osservazioni. Contemporaneamente proseguirà il confronto con tutte le componenti, strutture operative e i soggetti concorrenti del Sistema regionale di Protezione civile per la condivisione delle procedure contenute nel Piano.
Protezione Civile sala operativa
Cagliari, 9 agosto 2018 - La Giunta, su proposta dell'assessora della Difesa dell'ambiente Donatella Spano, ha adottato lo schema del ‘Piano regionale di protezione civile per il rischio idraulico, idrogeologico e da fenomeni meteorologici avversi’. Dalla data di pubblicazione e per 30 giorni tutti gli interessati potranno consultarlo sul sito della Regione e inviare osservazioni. Quindi a fine settembre sarà rilasciata la versione finale che terrà conto di eventuali suggerimenti e osservazioni. Contemporaneamente proseguirà il confronto con tutte le componenti, strutture operative e i soggetti concorrenti del Sistema regionale di Protezione civile per la condivisione delle procedure contenute nel Piano.

UN UNICO DOCUMENTO. "Stiamo chiudendo nei tempi stabiliti tutta la pianificazione di Protezione civile arrivando a un Piano regionale che è assolutamente coerente con la nuova normativa nazionale di gennaio”, ha spiegato la titolare dell'Ambiente. Ha quindi sottolineato i vantaggi: “Il Piano assorbe in un unico documento il manuale operativo delle allerte e la successiva modulistica e documentazione semplificando ogni burocrazia precedente e chiarendo meglio tutti gli aspetti organizzativi in emergenza. Attraverso specifici incontri territoriali il Piano ha avuto un’ampia condivisione con i soggetti interessati, cioè con le prefetture, il sistema regionale ed enti locali anche tramite l'Anci Sardegna. Ora sarà a disposizione anche dei cittadini per eventuali osservazioni e suggerimenti prima di adottare la versione definitiva che avrà validità un anno, in modo da essere sempre aggiornato come facciamo con il Piano regionale antincendi”.

LA STRUTTURA DEL DOCUMENTO. Il Piano regionale ha validità per tutto il territorio della Sardegna e i singoli comuni aggiorneranno la propria pianificazione comunale nella cornice generale di quella regionale. Nel rispetto del nuovo codice nazionale di Protezione civile, il Piano è articolato in una parte generale, riferita all'intero territorio regionale, e quattro parti specifiche relative agli ambiti territoriali di competenza delle Prefetture, che assumono la direzione unitaria dei servizi di emergenza da attivare a livello provinciale. Il Piano definisce il modello di intervento per rischio idraulico e idrogeologico e quello per rischio neve e ghiaccio, illustra il sistema di allertamento e l'organizzazione della Colonna mobile regionale della Sardegna.