Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione civile, Sandra Tobia è il nuovo direttore. Spano ringrazia Nudda per il lavoro svolto

Sandra Tobia, ingegnere, esercita le funzioni di direttore del Servizio Idrologico e Idrografico dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale. Oltre al potenziamento della rete idrometrica si è occupata di modellistica idraulica in scala di bacino e dell'elaborazione dati idrogeologica.
Protezione Civile sala operativa
Cagliari, 9 agosto 2018 – È il dirigente regionale Sandra Tobia il nuovo direttore generale della Protezione civile della Sardegna. Lo ha deciso oggi la giunta su proposta dell'assessora della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano che ha portato alla neo direttrice gli auguri di buon lavoro a nome di tutto l'Esecutivo: "Sono certa che potrà lavorare bene, forte delle proprie competenze e della specifica esperienza maturata nel supporto alla Protezione Civile con le attività di potenziamento della rete idrometrica, e in continuità con quanto sinora realizzato, proseguendo quel percorso di miglioramento continuo che abbiamo scelto per tutto il Sistema regionale".

IL NUOVO DIRETTORE. Sandra Tobia, ingegnere, esercita le funzioni di direttore del Servizio Idrologico e Idrografico dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale. Oltre al potenziamento della rete idrometrica si è occupata di modellistica idraulica in scala di bacino e dell'elaborazione dati idrogeologica. Sempre in campo di Protezione civile, da settembre 2016 a marzo 2017 è stata di supporto al Commissario Delegato per l’emergenza alluvione 2015. Per dieci anni ha lavorato per Abbanoa (da gennaio 2006 a settembre 2016) e in precedenza all'Esaf, l'Ente sardo acquedotti e fognature. Sarà in carica a capo della Protezione civile regionale sino al 30 giugno 2019.

SALUTO A GRAZIANO NUDDA. L'assessora Spano ha poi espresso al precedente direttore Graziano Nudda, in pensione dopo 38 anni nell'Amministrazione regionale, gratitudine e apprezzamento per l'impegno nel rinnovamento della protezione civile della Sardegna sino al nuovo Piano regionale licenziato in Giunta. "Lo ringrazio per l'esperienza messa a servizio, al culmine della sua carriera, all'interno della Protezione civile - ha detto Donatella Spano, che dal precedente direttore ha ricevuto una lettera di ringraziamento per la fiducia accordata -. "La sua impronta è stata arricchita da caratteristiche di inclusività e collaborazione che lo contraddistinguono anche nei momenti più difficili. Durante le emergenze, ovunque in Sardegna, ho sempre toccato con mano quanto Graziano Nudda sia stato sempre riconosciuto quale guida esperta e competente. La sua è stata una sfida importante nel lungo percorso di aggiornamento della protezione civile, dal manuale delle allerte sino alla situazione attuale con il nuovo Piano regionale. E allo stesso tempo è stata un'opportunità di crescita per tutta la Regione", ha concluso la titolare dell'Ambiente.