Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Sardegna incontra l'Europa, il Presidente Pigliaru apre il convegno con il ministro Savona

Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha aperto questa mattina a Cagliari il convegno “La Sardegna incontra l’Europa”, ospitato nella sala MEM, e al quale è intervenuto il ministro per le Politiche europee Paolo Savona.
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha aperto questa mattina a Cagliari il convegno “La Sardegna incontra l’Europa”, ospitato nella sala MEM, e al quale è intervenuto il ministro per le Politiche europee Paolo Savona. Nel suo intervento il Presidente ha sottolineato l’importanza dell’Istituzione Europa, spiegando come sia dovere di tutti lavorare per migliorarla. Per quanto riguarda le risorse, la Sardegna ha fatto tesoro degli errori del passato spendendole bene secondo scelte precise, dall’inclusione sociale al rischio idrogeologico sino al sostegno alle imprese, con particolare attenzione all’innovazione.

Francesco Pigliaru ha illustrato come questo lavorare nel presente guardando al futuro sia un passaggio sostanziale, perché sviluppo vuol dire riuscire ad avere più imprese e a trattenere i talenti, favorendo la crescita costante di un ecosistema innovativo. Sul fronte della politica di coesione post 2020 il Presidente ha evidenziato la necessità di non fare passi indietro proprio sul fronte della coesione territoriale e sociale perché la tendenza verso le società chiuse società riporta a un passato inquietante.

Ha poi ribadito come l’Europa sia una costruzione imperfetta ma che va nella direzione giusta della cooperazione, della collaborazione, della fiducia e che è compito della politica di coesione darne prova, così come è compito della macchina istituzionale europea intervenire sulle regole, scriverne di migliori, di più chiare, mostrando di saper affrontare i problemi con flessibilità intelligente e tenendo conto della specificità dei territori. Il riferimento è alla questione insularità, che la Sardegna a livello europeo affronta insieme a Corsica e Baleari, in un percorso comune e condiviso, con l’obiettivo di vedere mitigati gli svantaggi strutturali dati dalla condizione geografica soprattutto su mobilità ed energia. Da qui, per Francesco Pigliaru, la necessità e l’urgenza di incidere sulla normativa europea a partire da quella che regola gli aiuti di Stato, così come l’attuazione dell’articolo 174 del Trattato di Funzionamento dell’UE sull’insularità