Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Le altre delibere della Giunta

La Giunta regionale, riunita nella sala Emilio Lussu di Villa Devoto sotto la presidenza di Francesco Pigliaru, ha istituito il Museo dell'arte del Novecento e del Contemporaneo, con sede nell'ex Convento del Carmelo di Sassari, come istituzione permanente aperta al pubblico, con esposizioni di beni culturali e la possibilità, per i cittadini, di utilizzo a fini ricreativi e di studio.
villa devoto
Cagliari, 22 febbraio 2019 - La Giunta regionale, riunita nella sala Emilio Lussu di Villa Devoto sotto la presidenza di Francesco Pigliaru, ha istituito il Museo dell'arte del Novecento e del Contemporaneo, con sede nell'ex Convento del Carmelo di Sassari, come istituzione permanente aperta al pubblico, con esposizioni di beni culturali e la possibilità, per i cittadini, di utilizzo a fini ricreativi e di studio.
L'Esecutivo ha inoltre concesso un contributo di 100mila euro alla Associazione Intercultura Onlus per l'erogazione di borse di studio per la realizzazione di programmi scolastici internazionali che prevedono lo svolgimento di un periodo di studi all'estero. I progetti sono destinati a studenti delle scuole secondarie di secondo grado sarde, appartenenti a famiglie meno abbienti.

SANITÀ. Assegnata alle Aziende sanitarie regionali la complessiva somma di 3 miliardi 5 milioni 935mila euro quale finanziamento indistinto della spesa sanitaria di parte corrente dell’esercizio 2018. L’importo comprende anche il saldo della mobilità intra ed extra Regione. Via libera al nuovo schema di convenzione per la regolamentazione delle attività di soccorso di base da parte delle Associazioni di volontariato e delle Cooperative sociali per conto dell’AREUS. Tra le novità introdotte, l’estensione dei limiti di anzianità dei mezzi di soccorso. Inoltre si dà una risposta alle nuove esigenze formative e tecnologiche del servizio. L’Assessorato, in collaborazione con l’AREUS e i rappresentanti delle Associazioni e delle Cooperative sociali, dovrà concordare gli incrementi dei rimborsi non appena le risorse della Finanziaria saranno nella disponibilità della Regione. I rimborsi saranno corrisposti dall’1 gennaio 2019 a conguaglio su quanto già erogato nel corso dello stesso anno.
Approvato l’Accordo integrativo regionale stralcio per l’attribuzione degli incarichi provvisori a pediatri di libera scelta. L’Accordo è stato sottoscritto con le organizzazioni sindacali di categoria mercoledì scorso. Approvato il progetto di ricerca ‘Meglio accogliere, accogliere meglio: qualificare la rete delle strutture residenziali e semiresidenziali per le persone con ASD’, destinato a diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie. All’Azienda per la Tutela della Salute è stato affidato il ruolo di ente attuatore. La Regione capofila è l’Emilia Romagna. Il finanziamento complessivo è di 180mila euro.
Affidato all’Istituto zooprofilattico sperimentale ‘G. Pegreffi’ l’incarico di acquistare le dosi di vaccino da destinare ai Servizi veterinari delle ASSL dell’ATS Sardegna per la vaccinazione obbligatoria prevista per la profilassi della febbre catarrale degli ovini (Bluetongue) nell’anno 2019. L’Istituto Zooprofilattico dovrà occuparsi anche dello stoccaggio e della distribuzione dei prodotti ai Servizi veterinari delle ASSL dell’ATS.
Via libera al progetto pilota per il miglioramento della sanità, del benessere animale e dell’igiene zootecnica che sarà predisposto dalla Direzione generale della Sanità in collaborazione con l’ATS e l’Istituto zooprofilattico sperimentale. L’intervento prevede uno stanziamento di 400mila euro.
Ammonta invece a 210mila euro il Fondo per le comunità per l’accoglienza di giovani adulti e adulti sottoposti a misure restrittive della libertà personale. La somma, che sarà ripartita tra le tre comunità selezionate con uno specifico Avviso nel 2017, grava sul Fondo nazionale Politiche sociali 2016.
Adottate con un’apposita delibera le disposizioni applicative in attuazione dell’art. 2 della L.R. n. 32/2018 sulle ‘Norme in materia funebre e cimiteriale’, per la disciplina relativa al riconoscimento dei percorsi formativi del personale delle agenzie funebri. Recepite le linee guida per la prevenzione del rischio biologico nel settore dei servizi necroscopici, autoptici e delle pompe funebri, approvate dalla Conferenza Stato-Regioni nel 2017.
Infine, è stata approvata la valutazione dei risultati conseguiti dai direttori generali delle Aziende sanitarie regionali nell’anno 2017, proposta dalla Commissione regionale appositamente nominata.

INDUSTRIA. Si chiude il percorso di liquidazione della SARIND srl, partecipata al 100% dalla Regione. Via libera della Giunta, quindi, al bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 e al bilancio finale di liquidazione. Nel dicembre scorso, invece, era già stata formalmente definita la cessione alla Regione di tutte le aree e dei fabbricati, tra cui l’area dell’ex Cartiera di Arbatax. Il patrimonio ora passerà, a un prezzo simbolico, al comune di Tortolì, un passaggio vincolato alla finalità pubblica, in modo che l’area e i beni dell’ex stabilimento siano resi disponibili al Consorzio Industriale Provinciale dell’Ogliastra per dare impulso allo sviluppo di nuove attività produttive. La chiusura della SARIND rientra nel Piano di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie possedute dalla Regione.

ENTI LOCALI. Approvati i criteri e le modalità operative per l’attuazione del programma di interventi per la realizzazione o completamento di oratori interparrocchiali gestiti dalle Diocesi, purché servano non meno di tre parrocchie. La Direzione generale degli Enti locali predisporrà nelle prossime settimane un avviso pubblico. La legge di stabilità 2019 ha autorizzato la spesa complessiva di 5 milioni 400mila euro: un milione per il 2019 e 2 milioni 200mila euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021. Lo stanziamento scaturisce dagli impegni assunti dal Presidente della Regione e dal Presidente della Conferenza Episcopale Sarda con il Protocollo d’intesa del 22 settembre 2016, attraverso il quale sono state condivise specifiche forme di collaborazione in diversi ambiti e settori, tra i quali i beni culturali, l’istruzione, la formazione, la promozione e l’inclusione sociale.
Dopo il trasferimento del personale residuo ancora in forza presso la disciolta Comunità montana n. 2 ‘Su Sassu-Anglona-Gallura’ all’Unione di Comuni del Coros, la Giunta ha chiesto al commissario straordinario Giuseppe Deligia di predisporre i necessari provvedimenti per la cessazione definitiva della Comunità montana entro il 30 giugno 2019.

URBANISTICA. Approvati i criteri di ripartizione e le modalità di attuazione delle risorse (2 milioni di euro a favore dei Comuni con una popolazione inferiore ai 10mila abitanti, che ricadano in aree con situazioni particolarmente significative di degrado edilizio e sociale o dove siano state predisposte ordinanze di messa in sicurezza), delle azioni e degli interventi urgenti di recupero e riqualificazione di immobili, elementi infrastrutturali o aree di pregio ambientale compromessi o degradati, come previsto dalla legge regionale di stabilità 2019. L’obiettivo è quello di salvaguardare, valorizzare e mettere in sicurezza il territorio e favorire il miglioramento della qualità della vita e dei servizi.

PERSONALE-AFFARI GENERALI. Approvata la disciplina per la corresponsione degli incentivi per le funzioni tecniche esercitate dai dipendenti regionali. Si tratta di incarichi per attività di programmazione della spesa per investimenti, di valutazione preventiva dei progetti, di predisposizione e controllo delle procedure di gara e di esecuzione di contratti pubblici, di responsabile unico del procedimento e di direzione lavori.