Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Accantonamenti, assessore Fasolino: Regione forte davanti allo Stato

"Oggi la Regione è forte - sottolinea l'Assessore - ed è in grado di farsi rispettare davanti a qualunque Governo a Roma."
soldi
Cagliari, 10 agosto 2019 - "La migliore garanzia per il mantenimento e la gestione degli accordi con lo Stato è l’affidabilità e l’autorevolezza di questa Giunta". Cosi l’assessore regionale della Programmazione, Giuseppe Fasolino, sulla vertenza con il Governo per il riconoscimento delle somme dovute alla Sardegna.

"Oggi la Regione è forte - sottolinea l’assessore - ed è in grado di farsi rispettare davanti a qualunque Governo a Roma. Ai sedicenti progressisti ricordiamo che la vecchia Giunta, da loro sostenuta senza se e senza ma, in cinque anni ha allontanato la Sardegna dall’Italia e dal resto del mondo. Ricordiamo poi che per una parte delle risorse dovute, quelle del 2018 pari a 285 milioni, esiste una sentenza della Corte costituzionale che non potrà essere messa in discussione da nessun Governo a prescindere dal colore politico".

"E se necessario - conclude Fasolino - siamo pronti ad arrivare anche al pignoramento dei conti dello Stato pur di far rispettare i diritti dei sardi".