Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sopralluoghi dell’assessore Salaris nel Meilogu. “Nuove opere a Bonnanaro e Siligo, frutto dell’impegno della Regione”

“Si tratta di demolizioni necessarie perché i due ponti non erano più in grado di sostenere il peso di trasporti eccezionali e che si inseriscono nel quadro dell’importante azione di efficientamento della rete stradale sarda. Sono due interventi particolarmente attesi dalle Comunità, che nonostante il rincaro dei materiali e la difficoltà di reperimento degli acciai che interessa anche le opere pubbliche vedranno la luce in tempi relativamente brevi grazie all’impegno, alla determinazione e alla volontà di dare risposte concrete ai Comuni interessati”.
Cagliari, 23 febbraio 2022 – Partiranno a breve i lavori di abbattimento e rifacimento del ponte di innesto sulla 131 nel Comune di Siligo mentre prosegue l’intervento sull’impalcato di Bonnanaro che verrà presto sostituito con un nuovo ponte. “Si tratta di demolizioni necessarie perché i due ponti non erano più in grado di sostenere il peso di trasporti eccezionali e che si inseriscono nel quadro dell’importante azione di efficientamento della rete stradale sarda. Sono due interventi particolarmente attesi dalle Comunità, che nonostante il rincaro dei materiali e la difficoltà di reperimento degli acciai che interessa anche le opere pubbliche vedranno la luce in tempi relativamente brevi grazie all’impegno, alla determinazione e alla volontà di dare risposte concrete ai Comuni interessati”. Lo ha detto l’Assessore dei Lavori Pubblici, Aldo Salaris, che questa mattina, alla presenza dei rappresentanti di Anas, ha effettuato due sopralluoghi sulla Strada Statale 131 nei territori di Bonnanaro e Siligo (presenti anche i sindaci), interessati dai due interventi che secondo l’esponente della Giunta Solinas andranno a impattare positivamente sullo sviluppo della zona.
“La Regione è vicina ai Comuni e pronta a dare risposte celeri alle richieste che arrivano dalle Comunità, obiettivo che stiamo perseguendo con impegno per mettere a frutto la nuova stagione di investimenti sulla rete viaria sarda che anche grazie alla leva del Fondo Complementare e del Fondo di Coesione sui quali stiamo cercando di inserirci (come già avvenuto con la delibera Cipess), ci consentirà di intervenire per ridurre il deficit di infrastrutture, in questo caso stradali, che rappresenta un freno allo sviluppo della nostra Isola – ha spiegato l’esponente della Giunta Solinas - Agevolare i collegamenti per migliorare gli standard di percorribilità e garantire la sicurezza stradale sono le linee d’azione che ci siamo dati per rispondere alle esigenze dei territori. Siamo impegnati nel recupero dei ritardi accumulati anche in virtù della crisi legata al Covid e, soprattutto in questa fase, del rincaro e delle difficoltà di approvvigionamento dei materiali - ha concluso l’Assessore Salaris - con l’obiettivo di accelerare quanto più possibile la realizzazione delle opere immediatamente cantierabili (anche di piccole dimensioni e a impatto ridotto) e per intervenire sulle principali arterie stradali sarde”.
Nel corso del sopralluogo a Bonnanaro è stato preso l’impegno da parte di Anas di procedere con lo studio preliminare per la realizzazione di un sovrapasso con accesso diretto sulla 131 (in direzione Sassari dopo il bivio Mores-Olbia- Bonnanaro) che colleghi la viabilità delle aree agricole e artigianali nei due versanti e con la ex strada statale 131. Lo studio preliminare servirà per individuare il punto migliore per i lavori e per avere una prima stima rispetto all’entità del costo, sulla base dei quali poi si potrà fornire un riscontro alla richiesta in tal senso del Comune. Il Comune di Siligo ha invece posto all’attenzione di Anas e della Regione – ottenendo la massima collaborazione - la necessità di partire a breve con i lavori di abbattimento del ponte, di messa in sicurezza di una strada di collegamento di pertinenza provinciale (che necessiterà quindi di una interlocuzione diretta con la Provincia) e della necessità di prevedere una viabilità alternativa, con senso unico alternato, in occasione della transumanza del bestiame sul tratto già oggetto di deviazione per consentire i lavori sul ponte.