Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Balneari, assessore Sanna: "Salvaguardare le imprese sarde che danno lustro all'isola e lavoro ai sardi"

Lo ha detto l'assessore regionale degli Enti locali, Quirico Sanna, in occasione della manifestazione che si terrà giovedì a Roma, per esprimere la piena solidarietà e vicinanza alla lotta per la tutela delle aziende balneari e confermare la sua disponibilità a collaborare per intraprendere "azioni utili alla salvaguardia delle imprese sarde che danno lustro all'Isola e lavoro a migliaia di sardi".
Mare stabilimento balneare
Cagliari, 4 marzo 2022 - "Ho sempre manifestato, anche con azioni concrete e di indirizzo istituzionale, la decisa e ferma difesa delle aziende balneari sarde che rischiano di finire sul lastrico per una normativa europea che si ostina a non riconoscere le concessioni come beni e non come servizi". Lo ha detto l'assessore regionale degli Enti locali, Quirico Sanna, in occasione della manifestazione che si terrà giovedì a Roma, per esprimere la piena solidarietà e vicinanza alla lotta per la tutela delle aziende balneari e confermare la sua disponibilità a collaborare per intraprendere "azioni utili alla salvaguardia delle imprese sarde che danno lustro all'Isola e lavoro a migliaia di sardi".

"L'ostinata posizione europea rischia di colpire migliaia di famiglie che traggono, con grande sacrificio, sostentamento dalle proprie realtà aziendali - ha aggiunto l'assessore Sanna - Esiste anche il concreto rischio che le aziende balneari sarde, vere eccellenze di un turismo altamente qualificato, possano essere penalizzate a vantaggio di chi ha una visione turistica speculativa e non di qualità, come quella a cui punta la Regione Sardegna".

"Il rischio che il sistema dell’accoglienza turistica regionale sia destabilizzato e dequalificato è concreto. Voglio esprimere il massimo sostegno a tutte le azioni concrete che saranno intraprese per tutelare il diritto al lavoro e gli standard qualitativi della offerta turistico-balneare della Sardegna e del resto del paese. Da sempre, con l’azione amministrativa e politica dell'Assessorato, abbiamo mostrato vicinanza sia ai balneari che alle sigle sindacali, abbiamo cercato e proposto soluzioni per difendere il comparto delle aziende balneari, colonna portante dello sviluppo turistico della Sardegna", ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.