Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Impiantistica sportiva: contributo di 1 milione di euro per manutenzioni straordinarie alle società e associazioni dilettantistiche

Lo ha stabilito l’assessore regionale allo Sport, Andrea Biancareddu. Si tratta di impianti pubblici e per questo, si intende valorizzare ed incrementare il patrimonio degli enti pubblici, coniugato con le finalità di promozione e sviluppo dell’attività sportiva.
Sport
Cagliari, 29 marzo 2022 - Per la ristrutturazione, il recupero e la manutenzione straordinaria di impianti sportivi già esistenti e per l'acquisto delle relative attrezzature, a favore delle società e associazioni iscritte all'Albo regionale delle società sportive dilettantistiche (SSD) e per le Associazioni sportive dilettantistiche (ASD) è stato inserito un ulteriore finanziamento di 1 milione di euro.

Lo ha stabilito l’assessore regionale allo Sport, Andrea Biancareddu. Si tratta di impianti pubblici e per questo, si intende valorizzare ed incrementare il patrimonio degli enti pubblici, coniugato con le finalità di promozione e sviluppo dell’attività sportiva.

Sono state individuate, fino a concorrenza della somma disponibile di 1 milione di euro, le richieste delle società, concessionarie di impianti sportivi di proprietà di enti pubblici, con maggiore anzianità di costituzione.

Data l’esiguità dello stanziamento di bilancio, l’investimento massimo per ogni richiesta approvata è di 160 mila euro in proporzione alla richiesta complessiva.

Le SSD e ASD dovranno risultare scritte all'Albo regionale delle società sportive ed essere titolari di una concessione onerosa o gratuita, o in fase di rinnovo, che consenta l’utilizzo di un impianto sportivo di proprietà di enti pubblici, da cui derivi l'onere di manutenzione ordinaria e straordinaria, in capo al concessionario, e la conseguente possibilità per il medesimo di intervenire sul bene pubblico.

Le spese ammesse sono quelle riferite agli interventi di ristrutturazione, recupero e manutenzione straordinaria degli impianti, la zona spettatori, i servizi igienici e le aree accessorie. Non sono, invece, considerate ammissibili le spese relative ad interventi per la manutenzione straordinaria ed il recupero di aree destinate a bar, punti ristoro o similari. Sono stati approvati i progetti di manutenzione straordinaria degli impianti della ASD Rarinantes di Cagliari, della ASD Abrorea, della ASD GS Aquila di Cagliari, ASD Esperia di Cagliari, ASD Cus Cagliari (per il rifacimento del manto di hockey su prato di proprietà dell’Università), ASD Bocciofila Marghine di Borore, ASD Tennis Club Cagliari, la ASD Polisportiva Silanus e all’ASD Yacht Club di Cagliari.