Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sanità, subito 18 milioni di euro per le assunzioni di personale in tutta l’Isola. Il Presidente Solinas: "Abbiamo davanti sfide importanti, diamo alle nostre aziende gli strumenti necessari per potenziare subito i nostri ospedali e i servizi sul territorio”

Il provvedimento dell’esecutivo regionale interviene nelle more della definizione dei piani triennali del fabbisogno e delle piante organiche da parte delle nuove aziende, operative dal primo gennaio per effetto della riforma, e autorizza in via transitoria Ares, Areus, le otto Asl e le tre aziende ospedaliere dell’Isola all’utilizzo delle risorse per l’assunzione di nuovi medici e personale del comparto.
Presidente Solinas PS1
Cagliari, 15 aprile 2022 – La Giunta Solinas, su proposta dell’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, ha approvato la delibera che assegna alle aziende sanitarie regionali un budget di 18 milioni di euro per il potenziamento dei propri organici. Il provvedimento dell’esecutivo regionale interviene nelle more della definizione dei piani triennali del fabbisogno e delle piante organiche da parte delle nuove aziende, operative dal primo gennaio per effetto della riforma, e autorizza in via transitoria Ares, Areus, le otto Asl e le tre aziende ospedaliere dell’Isola all’utilizzo delle risorse per l’assunzione di nuovi medici e personale del comparto.

“Il nostro sistema sanitario, nel suo nuovo assetto, ha davanti a sé sfide importanti e ogni nostro sforzo è improntato a garantire le condizioni ideali per vincerle tutte. Il potenziamento delle dotazioni organiche è il primo fondamentale passo per rilanciare i nostri ospedali e i servizi sul territorio, incidere sulle liste d’attesa e garantire ovunque un livello di cure e assistenza che sia sempre in grado di rispondere con forza ai bisogni dei cittadini”.

“Con il passaggio dall’Ats ad Ares e alle nuove Asl – dichiara l’assessore Nieddu – abbiamo gestito una transizione articolata e ora il nuovo assetto del sistema sanitario sta entrando rapidamente a regime. I concorsi procedono e i reclutamenti dalle selezioni in corso non si sono mai fermati. Ora però, grazie al provvedimento approvato, le aziende potranno scorrere le graduatorie oltre al numero dei posti previsti dai concorsi già banditi e conclusi, senza dover attendere ulteriori passaggi tecnici. La nostra unica priorità resta quella di potenziare i nostri ospedali e i servizi d’assistenza sul territorio”.

La delibera di Giunta definisce inoltre l’assegnazione degli importi per ogni singola azienda del sistema sanitario, risorse che potranno essere impiegate da subito: 1.210.000 euro per Ares; 1.090.000, Asl 1 Sassari; 1.340.000, Asl 2 Gallura, 1.410.000 Asl 3 Nuoro; 290.000 Asl 4 Ogliastra; 1.240.000, Asl 5 Oristano; 530.000, Asl 6 Medio Campidano; 1.000.000 Asl 7 Sulcis; 2.320.000 Asl 8 Cagliari; 3.830.000, Arnas G. Brotzu; 1.090.000 Aou Cagliari; 2.070.000, Aou Sassari; 670.000, Areus.